LUCI

0
651

Era una fredda sera di dicembre, una come tante..

Camminava infreddolita, avvolta dalla sua sciarpa bianca e dal suo cappello.. Si scorgevano solo i suoi occhi scuri, quasi neri, profondi come il mare d’inverno..

Voleva specchiarsi in due occhi chiari: le davano serenità..

Aveva da sempre amato occhi azzurro cielo, così opposti rispetto al buio della notte dei suoi neri, così penetranti..

Questa opposizione poteva creare qualcosa di unico.. un’amalgama di contrastante sintonia..

Note stonate sarebbero quindi diventate una magica e soave musica, leggera, piacevolmente orecchiabile..

Musica che avrebbe potuto farli danzare sotto una fredda neve e accendere le luci delle loro anime, da troppo tempo spente..

Erano solo fulminate e avevano bisogno della giusta energia per riaccendersi ed esplodere in un grande fuoco..

Il fuoco della passione..