L’eterno ritorno

0
537

Ho avuto paura l’ultima volta che ci siamo viste. Paura che il mio regalo incastrato fra le pagine del tuo libro segnasse il verso sbagliato. Paura che leggendolo ti convincessi che ciò che accade una volta sola è come non fosse mai accaduto . Paura di aver lasciato che la sorte ti depistasse dal fatto che dormire insieme fosse il corpo del reato dell’amore.

Di insostenible c’è solo la tua assenza.
Pesante sono io che non mi arrendo.
Né mi difendo.

Ma dà qualche parte devi aver trovato che l’amore è lottare e che l’amore è rinunciare alla forza. 
E se il mio segnalibro si fosse fermato lí? Esattamente dove ci troviamo ora: sulla soglia di un nuovo capitolo.