L’eterno femminino

0
1732

ROSELLA LUBRANO

 

”  L’ ETERNO FEMMININO  “

 

E sorgi

come superluna

dal grembo del mondo

a illuminare

del tuo sorriso

i nostri volti incantati,

tu, essenza divina,

respiro di vita

in questo mondo imperfetto,

incedi ,

come una dea,

nella purezza della tua pelle,

ti vesti d’ infinito

e la tua innocenza

pare oscurare le stelle

con il tocco di un angelo.