Les Misèrables

0
602

Les Misérables vince a Cannes nel 2019 come miglior regia.
Il riferimento al romanzo di Hugo è fortemente voluto, dichiarato: nuove rabbie, nuovo disagio, un’opera radicata nel presente, il presente di una cite de L’Ile de France.

Poliziotti e bambini, bambini e poliziotti sono tutti colpevoli e innocenti allo stesso tempo e allora chi guarda non sa più da che parte stare non si sa dare risposte, ma si fa domande.

Ladj L.Y. esibisce miserie e scontri sociali che lo stesso regista ha vissuto, usando uno stile documentaristico, reale e fatto di viscere, sentimenti e sapori forti.
Una pellicola che “brucia” e fa male per tutta la sua durata.

“Non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori.”

VLM

Acquista qui Les Misèrables, un film da collezione

A ciascuno il suo cinema