L’eco rimbalza

0
335

L’eco rimbalza

È un azzurro sconfinato
dove il pensier mio
si distende.
Grumi di nuvole in pendenza
fanno capolino
da un albero magico.
Mi sento bambina,
immersa in una fiaba
che odora di amarene
e di biscotti, cotti al forno.
Un coniglietto di peluche,
dorme sulla sedia a dondolo,
accanto ad un gatto rosso
che fa le boccacce.
L’eco di una filastrocca
rimbalza per le stanze.
Suoni e risate
corrono per i campi,
dove i fiori raccolgono bellezza.
Dio, è qui tra queste colline
in festa.
Nell’indaco caldo
che benedice il cuore.
Negli amori, scritti con il dito,
sulla sabbia che il mare
si beve lentamente!

Maria Rosa Oneto

Foto: il caldo sole del mattino, di Luciano Terzi