Le scene più spaventose nei film formato famiglia

0
210

Cosa c’è di meglio per un tenero pargolo dello stare seduto comodo sul divano e godersi un buon film, con la certezza che nulla turberà la sua quiete? Ma ecco che all’improvviso salta fuori quella scena mostruosa, e i sogni dell’infante vanno a farsi friggere…

Devo dire che da piccolo non vedevo tanto spesso gli horror. Ora che sono un po’ più “grandicello” mi viene da pensare, quali scene mi spaventavano di più da bambino?

Chiaro che la mente dei teneri pargoli è più facilmente suggestionabile, quindi uno all’età di sei anni può avere gli incubi dopo aver visto Biancaneve e i Sette Nani di Walt Disney (a chi non fa paura la strega?).

Tuttavia vi sono delle scene che ancora oggi faccio fatica a dimenticare, a causa dell’impatto o del loro contenuto grottesco.

Con questo elenco vedremo quanto possano essere terribilmente spaventosi e subdoli i film family friendly. Buona lettura!

STREGHE SENZA TESTA, TESTE SENZA STREGA (Nel Fantastico Mondo di Oz, 1985)

Questo seguito non ufficiale del più celebre film “il Mago di Oz” del 1939 non risparmia scene abbastanza forti per un pubblico in tenera età; a cominciare da una banda di sinistri sgherri con delle rotelle al posto delle mani e dei piedi (i Ruotanti per l’appunto). Ma la scena più suggestiva si colloca verso la seconda parte del film, quando la protagonista Dorothy deve mettere in atto un piano di fuga dal castello in cui è rinchiusa.

Bisogna precisare che la cattiva di turno, la principessa Mombi, è in realtà una strega che possiede una collezione di teste esposte in vetrina, che può cambiare a seconda dell’occasione. Immaginate la tensione nella scena in cui Dorothy deve sottrarre una chiave legata al polso della megera che dorme senza testa!

IL SORRISO DEL JOKER (Batman, 1988)

Quando si guarda un film di Tim Burton ci si può aspettare di rivedere le tinte fosche tipiche di Tim Burton; ciò che non ci si aspetta è di vedere un film sui supereroi che prende la via del thriller o dell’horror.

Il film di cui stiamo parlando è da ricordare per una delle più belle colonne sonore di sempre, oltre che per l’interpretazione fenomenale di Jack Nicholson (che non per niente è il mio Joker preferito). Ma io ho un motivo in più per ricordare quel film, un motivo molto meno piacevole dei primi due… quel sorriso, quel sorriso sardonico, malefico e idiota. La scena si apre con l’annuncio in TV della morte misteriosa di due modelle: il make-up nelle foto mostrate è più che eloquente. Pochi minuti dopo toccherà all’annunciatrice subire la medesima fatale sorte.

BILBO POSSEDUTO (Il Signore degli Anelli: la Compagnia dell’Anello, 2001)

Ci sono due generi di persona: chi racconta di essere saltato sulla sedia nel vedere questa scena… e chi mente.

Stiamo parlando di un jumpscare, più che di una scena inquietante in sé. Il Signore degli Anelli è famoso per possedere delle scene dall’impatto visivo unico già per quei tempi: questa scena però è particolarmente quotata dal vasto pubblico come una delle più spaventose in pellicole estranee al genere horror.

La calma del reame degli elfi, l’affettuoso incontro tra zio e nipote e poi… BLAAAAAAGH!!!

Posso dire tranquillamente che oggigiorno di rado mi spavento nel vedere un film, nemmeno un horror… ma quando vedo Bilbo posseduto mi viene ancora la strizza!

I NAZISTI SI SCIOLGONO (I predatori dell’arca perduta, 1981)

Tra questa scena e quella che vedremo nel prossimo paragrafo non saprei dire quale mi terrorizza di più.

Anche questa scena penso sia una delle più note in assoluto, sia per la fama del film che per il terrore che provoca la scena in sé: i nazisti, impossessatisi dell’arca decidono di aprirla, e trovano una bella sorpresa. L’intera serie di Indiana Jones, di cui l’ “arca perduta” costituisce il primo capitolo in ordine di uscita,  non è estranea a scene che possiamo definire horror a tutti gli effetti: ricordiamo la scena degli insetti ne “Il tempio maledetto” e la disgregazione di Donovan ne “l’ultima crociata”; tuttavia nessuna scena batte questa per spaventosità. Oso dire che questa scena è talmente terrificante da competere anche con i migliori horror.

IL BUFFET DI SCILLA (l’Odissea, 1997)

Non si parla propriamente di un film, ma di una miniserie; una produzione internazionale veramente ben riuscita, considerato anche il cast di spicco (Armand Assante, Greta Scacchi, Irene Papas, Isabella Rossellini, Cristopher Lee, per citarne alcuni). La trama ripercorre abbastanza fedelmente gran parte delle peripezie narrate nel poema da cui è tratta. La scena di cui stiamo per narrare, come ho accennato, fa a botte in fatto di spavento e terrore con quella da noi analizzata nel paragrafo precedente. Ci troviamo su una barca e il nostro prode Odisseo conduce la sua ciurma di validi guerrieri in uno stretto che, già è noto, ospita una letale creatura; ma ciò che trovano in quello stretto è assai più raccapricciante: Scilla sporge le sue molte teste e si mangia diversi uomini dell’equipaggio!

E TU? QUALI SCENE TI HANNO SPAVENTATO DI PIÙ DA BAMBINO?

Luca Varinelli