Le donne carniche: un esempio di forza e coraggio

0
1442

Buongiorno lettori e ben trovati in un nuovo post tipicamente friulano!

Oggi voglio parlarvi non di qualcosa, bensì di qualcuno che ha fatto molto nella nostra Regione molti anni fa.

Ci troviamo nella Prima Guerra Mondiale, è inverno. I soldati al fronte soffrono la fame, il freddo e l’agonia di non rivedere più le persone che amano. I sentieri di montagna sono difficili da attraversare, specialmente se non si hanno le giuste forze per sostenere tali mobilitazioni.

Si decise di fare un esperimento: arruolare le numerose donne carniche, esperte nei sentieri e considerate grandi lavoratrici, per portare i viveri necessari ai commilitoni nei vari accampamenti. Non si parlava di una camminatina da cinque minuti, nemmeno da un’ora. Queste donne, madri di famiglia ma anche giovani ragazze, avrebbero dovuto attraversare valichi, affrontare salite e ripide discese per raggiungere l’obiettivo.

Se non fosse stato per il loro grande aiuto, moltissimi soldati sarebbero morti di fame e di freddo. Un esempio di coraggio, di forza ma anche di grande amore verso la propria terra e il prossimo. Quando pensiamo alla donna come creatura debole, che deve essere protetta, pensiamo a loro e alla tenacia che hanno mostrato

Il loro aiuto venne richiesto inoltre non troppi anni dopo, quando un nuovo conflitto lacerò l’Europa.

Spero che questo pezzetto di storia friulana vi sia piaciuto, e se foste alla ricerca di maggiori informazioni, qui trovate il sito ufficiale da visitare.

Arianna