Le Bacche di Goji, utili o bluff?

1
1247

Cos’è il Goji?

Lycium barbarum L. e Lycium Chinense sono due piante della famiglia delle Solanaceae, che crescono in Cina, Tibet e Mongolia, le cui bacche sono state rinominate Bacche Di Goji nel 1973 dall’etnobotanico americano Bradley Dobos. Queste bacche sono frutti di color rosso noti per le proprietà terapeutiche ed energizzanti per via delle molte vitamine, sali minerali e amminoacidi. Sono tuttavia i polisaccaridi LBP (Lycium Barbarum Polysaccharides) il vero punto di forza di questo frutto. Questa sostanza è presente al mondo solo in queste bacche e avrebbe una funzione antidegenerativa oltre che energizzante. Negli scorsi decenni l’utilizzo di questa bacca si è diffuso un po’ ovunque e da esclusiva della medicina cinese è divenuto elemento centrale anche in molte diete Occidentali.

Ma perchè sono cosi’ nutrienti?

Nel complesso, questo frutto piuttosto dolce, rosso, dalla forma un po allungata risulta ricco sia di vitamina A che di vitamina C, ma ha al suo interno anche le vitamine B1, B2 e B3, sali minerali e diversi amminoacidi. E fin qui sono sostanze presenti anche in molti frutti nostrani, ma oltre a queste le bacche sono ricche di carotenoidi,betaina, acidi grassi vegetali, flavonoidi. L’insieme di tutte queste sostanze ha fatto si che molte diete americane ed europee l’abbiano utilizzata come asse portante. Ma non è tutto, a queste sostanze vanno aggiunti ben 4 polisaccaridi con funzione anti-invecchiamento attraverso un continuo rafforzamento del sistema immunitario.

Come sono le Bacche di Goji?

Le bacche di Goji sono piccoli frutti rossi, disponibili in commercio in forma di bacca essiccata. Appena addentati hanno un sapore piuttosto dolce poi si contraddistinguono per un particolare retrogusto dolce-amaro. Sul mercato si trovano molte bacche di Goji essiccate dal sapore pessimo provenienti da raccolti vecchi, mal conservate o troppo piccole, solitamente scure e dal sapore pessimo. In questo caso ovviamente i valori nutritivi di questo frutto sono in gran parte persi. Dovete poi controllare che il frutto sia in confezioni adeguate che lo riparino da sole e umidità, non quindi plastica o vetro trasparenti. Oltre alle bacche si trovano in commercio anche il succo di Goji, meglio se con spremitura diretta e pura al 100% e l’estratto secco di Goji che lo si trova in capsule.Per quanto riguarda le modalità di assunzione raccomandate sono: Per le Bacche essiccate 25 grammi al giorno e si possono assumere da sole o con altri alimenti (yogurt, cereali, insalate, macedonie etc..).Per il Succo di Goji 100% circa 20 ml al giorno in acqua o succhi di frutta. Infine l’Estratto di Goji in capsule 1 o 2 capsule al giorno. In sostanza le Bacche di Goji possono essere utilizzate come sostituto al naturale del classico multivitaminico di sintesi e anche in funzione antiossidante. Le si trovano ormai ovunque, sarebbe preferibile rivolgersi a para-farmacie, erboristerie perchè generalmente hanno un maggior controllo sulle qualità fitoterapiche. Le Bacche devono essere infatti conservate  in poliaccoppiato alimentare richiudibile con zip salva-freschezza.  Questo materiale simile all’alluminio se lo si tocca, non è trasparente e scherma quindi il prodotto dalla luce e preserva il frutto dagli sbalzi di umidità e termici. I sostenitori di questo frutto ne evidenziano i benefici su pelle,unghie e capelli con la vitamina A e sugli occhi grazie ai Carotenoidi, sul contenimento di peso e glicemia essendo sazianti e nutrienti allo stesso tempo.
ScetticismoSe da un lato c’è chi ritiene che gli effetti di questo frutto siano effettivamente cosi’ importanti,dall’altro c’è chi sostiene che le proprietà di questa Bacca siano le stesse di tanti altri frutti, ne più, ne meno. L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non ha approvato nessun claim riferito alle bacche di Goji  e le sue proprietà antiossidanti. Anche la Commissione europea ha detto la sua, bocciando indicazioni come “contiene antiossidanti”. Mancano, secondo la Commissione, le indicazioni che comprovino questi effetti sul corpo umano. Le evidenze fornite negli studi presentati, non sono sufficienti per provare l’effetto delle bacche di Goji sulla protezione di cellule e molecole dal danno ossidativo.Proprio come altra frutta e verdura, anche le bacche di Goji sono una fonte naturale di vitamine e minerali ma non apporterebbero alcun effetto utile per la salute superiore a quello ottenuto con altri frutti. Come spesso accade dunque,l’opinione degli organi ufficiali e di coloro che preferiscono rivolgersi alla medicina naturale diverge totalmente.