Lasciami andare

0
1092

Lasciami andare

Poesia di Maria Rosa Oneto 

Lasciami andare lontana
da questo immenso delirio.
Più non vedo albe radiose,
nettare di rugiada su piume incipriate,
canti sussurrati come lacrime venute dal cielo.
Lasciami andare incontro al mio destino
lieve, di bianco vestita, tra le mani
i dolori di una vita, promesse sfiorite
al gelo dell’inverno.
Quasi carezze per un cuore ferito
che ancora si trascina, spasima,
geme nel lucido riflesso di un mare in tempesta.
Lasciami andare su quei sassi
disegnati da un pittore senza nome,
che fischiettando morde un panino e
copre il Volto della Vergine con un velo di speranza
a somiglianza di un grido
che nessuno pare udire.