L’aliena del pianeta ghiaccio

0
1021

 

Lo sentite? *vento che soffia*

Ho sempre pensato che il vento portasse con se la voce del pianeta, la sua essenza, la sua anima. Se ascolti puoi sentire una voce, una voce che dura da più di mille anni. E’ questo vento, che con il suo spirare porta con se, oltre che la sua anima, la voce di ogni persona in cui si imbatte.

Ascolto la voce del vento e in questi preziosi minuti che ho potuto serbare per me, guardo per l’ultima volta la distesa di ghiaccio che posso vedere dalla mia stanza. L’inclinazione dei raggi dei tre soli che si riflette sulle lastre di ghiaccio del palazzo, mi trasmette quella sensazione che ho sempre provato da quando ero piccola: il potere di ognuno di noi di poter risplendere. E se io non fossi portata a regnare su un pianeta il cui destino fosse ricoprirsi di ghiaccio?

Il giorno è giunto, la mia decisione è stata presa.

aliena 3

Osservo il soffitto sopra la mia testa…l’ennesimo sogno…nostalgia? Forse un po’…mi manca il ghiaccio della mia terra, ma non la prigionia costante in cui ero rinchiusa. Quel lontano giorno in cui decisi di scappare…di allontanarmi da tutto quel ghiaccio e di venire a vivere qui…qui mi apprezzano per quel che sono, straniera con l’etichetta di aliena del pianeta ghiaccio..ma trattata in modo umano, senza troppe aspettative.

Non mi è mai capitato che mi apprezzassero per questa squame colorate, per il riflesso della luce sul mio corpo, per le mie lunghe unghie affilate o per i miei occhi e capelli particolari. Forse loro non sanno…. solo coloro che sono stati cresciuti come assassini di alto rango portano i colori della propria terra sul corpo…destinati a incutere perennemente paura e alla costante solitudine, al servizio di qualcosa più grande di loro.

aliena1

Per questo ho deciso di andarmene. Mi sentivo oppressa, regina e assassina, assassina e regina…nonostante continuassi a ripeterlo non coincideva con quel che io volevo.

Quanto durerà la mia libertà prima che mi vengano a cercare? Abbraccio il cuscino e mi permetto altri 5 minuti di riposo prima di ripartire.

Bodypainter:  Serena Di Paolo

Writer:  Emily Fruttidibosco

Photo:  Laurent Bernardi