Lago di Carezza

0
1269

Ovunque in Italia ci sono luoghi incantevoli, questa volta @Ladolcevitaly si sposta in Alto Adige, in Vale d’Ega, nel comune di Nova Levante a oltre 1.500m, a scoprire uno dei Laghi più incantevoli, Il Lago di Carezza, eccone una foto. I suoi riflessi sono una meraviglia e hanno ispirato pittori e leggende da sempre. Un piacere condividerlo su Loscrivodame.

Lake Carezza (or Karersee) is probably one of the most gorgeous Alpine mountain lake. It is a small lake well-known for its soft, deep green waters and the exquisite view of the Rosengarten and Latemar mountain ranges. The lake is at its most gorgeous in the evening or early morning, when the mountain ranges and the green of the Karerwald forest are reflected in its crystal clear water. Numerous South Tyrolean legends surround the lake and many authors and painters choose these themes for their tales or paintings.

E’uno dei laghi alpini più noti e spettacolari, posto ai piedi del Massiccio del Latemar è chiamato anche Lago dell’Arcobaleno per via dei numerosi colori che lo caratterizzano durante l’intera giornata. Privo di immissari è ormai meta rinomata per via oltre che dei colori che assume, del paesaggio incantevole che lo circonda. La profondità varia dai 6m di fine ottobre ai 19 di marzo quando si sciolgono le nevi e la sera e la mattina presto con i massicci circostanti crea un gioco di colori unico.

Numerosi poeti, scrittori, pittori si sono fatti ispirare da questo lago in cui vivono tante leggende del luogo, come quella di Ondina una ninfa del Lago di cui si era innamorato lo Stregone del Latemar che tento’ di rapirla facendo apparire un grande arcobaleno sopra il lago consigliato dalla strega Langwerda, ma la ninfa se ne accorse e fuggi’ facendo infuriare il mago che ruppe in mille pezzi l’arcobaleno che cadde nel lago. Da quel momento in poi il lago ebbe sempre tutti i colori dell’arcobaleno.Sulle sponte del lago è posta pure una statua in bronzo raffigurante Ondina.