L’acqua del silenzio

0
837

L’acqua del silenzio

di Maria Rosa Oneto

Cerco il respiro del mare
nel lento vagare
di un gatto randagio.
Particelle di sole
entrano dalle persiane
e il brusio delle cicale
intona di giorno
una serenata strampalata.
Un vento rosso del deserto
brucia le palpebre,
incorona i denti di spine,
e le labbra di lacrime
cocenti.
Pozzanghera dove il cielo
si specchia in mille rivoli
di sentimenti incompresi.
Intingo la mano
nell’anima della Vita
e mi sciolgo nell’acqua
del silenzio.