La vita segreta delle api

0
486

“La vita segreta delle api” dell’autrice Sue Monk Kidd è un romanzo davvero affascinante e commovente. Il ruolo centrale è ricoperto dalle api, sempre in movimento e dalla dolcezza del miele.

Siamo nel 1964 in South Carolina, negli anni delle rivendicazioni razziali. La protagonista è Lily, una ragazza quattordicenne che, da quando la madre è morta, vive con il padre – un uomo rozzo, prepotente e violento – e con la governante nera Rosaleen.

Lily non è serena, si sente colpevole per la morte della mamma, si sente priva di ogni affetto e non sopporta le ingiustizie che riguardano il diverso colore della pelle. Così quando Rosaleen viene aggredita la aiuta a fuggire e, insieme, raggiungono Tiburon.

Una meta, questa, indicata su un’immagine raffigurante una Madonna Nera, appartenuta alla madre. Qui verranno accolte da tre donne di colore e sarà qui che Lily si avvicinerà all’affascinante mondo dell’apicoltura. Imparerà a non lasciarsi intimorire dal loro ronzio, ma ad accoglierlo. Imparerà a osservare l’incessante lavorio delle api, a lasciarsi avvolgere dall’intensità dei profumi.

Un romanzo molto piacevole che mi ha emozionato sin dall’inizio. L’autrice ha dato vita a una storia profonda, che affronta temi delicati, come la diversità tra bianchi e neri molto sentita in quegli anni. Un altro aspetto che risalta è la profonda solidarietà fra donne che nel momento del bisogno non si tirano mai indietro, si sostengono, e nel momento della leggerezza si divertono insieme.

Lily impara a fidarsi di August che diventerà la sua mentore, colei che ascolta senza sforzare, che ha la pazienza di aspettare, che sa prendere in mano le situazioni, affrontare i problemi a testa alta.

Nonostante la madre morta e il papà violento e inaffettivo, Lily non si sentirà mai sola, anzi, imparerà a contare su se stessa, sulle sue forze, ad ascoltare il suo cuore.

Il filo conduttore di tutto il romanzo è rappresentato dalla devozione forte alla Madonna Nera, presente in ogni situazione.

Una lettura molto piacevole che vi consiglio caldamente!!

Elvira