La storia di una donna

0
175

La storia di una donna

La storia di una donna
inizia da bambina quando
tra le mani le mettono
una bambola e uno straccetto
per spolverare.

Le insegnano a piangere
per dimostrare di essere
fragile e ad accudire ai
fratellini per un futuro
di madre.
La storia di una donna
è fatta da uomini: padri,
padroni, da parole offensive,
dai gesti da Crocerossina
e da un’ignoranza atavica.

Destinata a soffrire per
accontentare il compagno,
a bocca chiusa perché a
Lei non era dato parlare.
Quasi mai erudita, scolarizzata,
con il dialetto tra i denti e
un giornale di moda da
sfogliare.

La storia di una donna è
un melodramma d’altri tempi.
Una continua clausura prima
degli anni ’60. Una sorta di
rivoluzione con i Figli dei
Fiori.

L’emancipazione la fa denudare.
Cantare al proprio utero da
femmina liberata.
Diventare prepotente
nei confronti dell’uomo e
sfrontata verso l’amore.
La storia di una donna è
fatta di rivendicazioni,
di rivincite sociali, di studi,
portati ai massimi livelli.

Una strada ancora in
salita e lunghi passi
verso la vittoria!

Maria Rosa Oneto