La rubrica meno letta? La mia! Boiler summer cup

0
185

 Bentrovati alla rubrica meno letta, la mia ovviamente.

Siamo giunti all’ultimo articolo prima della pausa estiva, il mio caporedattore concorda sul fatto che lui si deve riposare, e i miei scleri non li regge più.

Oggi l’argomento voleva essere leggero, ma preferisco concludere questo mio ciclo di articoli posando l’attenzione su di un gioco, parola alquanto errata, ma vista in questo modo da chi lo pratica, si chiama “Boiler Summer Cup” ed è la nuova, vergognosa, Challenge che sta diventando virale su TikTok.

Parliamo di una sfida tra ragazzi che consiste nel conquistare in discoteca una ragazza con qualche chilo di troppo. Vince chi se la porta a letto! E anche se le dirette interessate sono consenzienti, la Challenge di TikTok prevede che queste non sappiano di essere riprese ed essere vittime di una sfida tra ragazzi.

Cosa che mi fa comprendere che i giovani maschi che parteciperanno, di maschio non hanno nulla e non posso definirli nemmeno uomini futuri, visto al loro comportamento.

GRASSO È BELLO?  MAGRO È BELLO?  NÉ UNO, NÉ L’ALTRO!

Diciamo che essere grassi porta una serie di problematiche fisiche che possono indurci ad ammalarci o vivere con difficoltà motoria e spesso psicologica. Stesso discorso vale per l’eccessiva magrezza; ci vorrebbe una buona via di mezzo e non passare da un estremo all’ altro, cosa sempre più frequente.

Essere in sovrappeso può derivare da diversi fattori: problemi di salute importanti, psicologici, cattiva alimentazione; ma il fattore principale rimane la poca fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, condizionati da un mondo che spesso basa l’aspetto esteriore come la carta vincente in ogni campo sia sentimentale che lavorativo. Canoni estetici stabiliti poi da chi? Dalla moda? Dai Media?

Ma anche la magrezza non è sintomo di salute e bellezza e spesso  arriva  proprio da voler ad ogni costo far parte di una realtà fasulla, inculcata spesso da una società in cui l’apparenza vale più della sostanza.

E qui anoressia e bulimia diventano spesso padrone di questa guerra estetica, essere belle e in salute non significa essere magre, e questo andrebbe ricordato, come andrebbe ricordato che essere in eccessivo sovrappeso non è sintomo di bruttezza, ma non fa bene alla nostra salute.

Però mi fa piacere ricordare che l’amore non ha taglia! E questo è importante ribadirlo! Le donne morbide sono piacevoli, seduttive e passionali… è questo è un dato di fatto. La domanda che mi sorge spontanea e la rivolgo proprio ai geni che hanno inventato questa sfida: ma secondo voi le ragazze Curvy hanno davvero problemi a conquistare un uomo e sono talmente disperate da farsi corteggiare da esseri come voi?

E qualcuno a questi figli del web, rimbambiti da canoni estetici errati, irreali,  cresciuti  sicuramente senza un libro tra le mani, ma solo con un cellulare, qualcuno glielo dovrebbe proprio dire, magari le loro mamme qualche ciabattata sulla capoccia dovrebbero dargliela ancora, e ricordargli  che le ragazze  con qualche chilo di troppo non sono prede facili, perché non si soffermano solo all’ aspetto, vanno ben oltre ad un viso belloccio o un sguardo seducente,  per cui il problema non è il loro peso, ma  lo scarso intelletto e l’assente sensibilità di questi giovani annoiati che li porta a divenire membri di una società malata, composta da teste vuote e annoiate che non hanno meglio da fare che dimostrare la loro stupidita e fallimento.

Consiglio a voi geni altre sfide, che potrebbero portarvi ad arricchire il vostro animo e a trovare nella vostra esistenza un motivo reale per proseguirla. Sfidate voi stessi: leggete, fate volontariato, studiate, fate sport, viaggiate. Sfidate il giovane ora vuoto che è in voi e rendetelo un uomo degno per un futuro migliore, per lui e i suoi figli.

Detto questo, auguro ai quattro gatti che mi seguono  BUONE VACANZE!, ci rileggiamo, forse, a settembre.

Monica Pasero