La recita dell’architetto

0
241

Da questa settimana, è in libreria “La recita dell’architetto” di Giorgio Scianca

1523 film e un videogioco, con protagonista un architetto, raccontati con passione, e a tratti anche ironia, in dodici capitoli e in ordine cronologico, a partire dai primi del Novecento e il cinema muto, fino ad arrivare agli anni Duemila. Un libro che si può gustare e sfogliare come una sorta di atlante, con tanto di indice analitico al fondo.

Per La recita dell’architetto si tratta di un ritorno sugli scaffali delle librerie, perché era stato pubblicato nel 2015 da SVpress. Questa nuova edizione vuole avvicinare e incuriosire gli appassionati di cinema e architettura, ma non solo: anticipa l’uscita di Quo vadis architetto, un secondo volume moderno e interattivo, in libreria da settembre 2021, sempre con Golem Edizioni.

«Mettere insieme le due passioni, cinema e architettura, è stato stimolante. Ho sempre pensato che le storie degli edifici, e quelle dei personaggi che vivevano al loro interno, fossero una cosa sola» racconta Giorgio Scianca. «Mi piace credere che le città non siano altro che magnifici scenari da abitare. Come può succedere a ogni architetto, mi sono sentito attore, comparsa, protagonista, antagonista, scenografo, sceneggiatore e qualche volta regista.»

La trama de La recita dell’architetto

Quando un architetto incontra un cinefilo nasce un libro che mostra il legame passionale e indissolubile tra le due arti. Una raccolta di 1523 film, in tutte le lingue del mondo, dal muto a oggi, dove l’architetto è protagonista. Tante storie conosciute e tante nuove scoperte; film, attori e registi famosi; location, edifici, plastici, progetti. Le parole che spiegano l’evoluzione della professione. Giorgio sciamanica è l’architetto innamorato del cinema che ha avuto l’idea e l’ha messa in pratica. Steve della casa è il cinefilo innamorato dell’architettura che l’ha sostenuto. La loro collaborazione dura da dieci anni, la fede granata da tutta la vita.

Gli autori

Giorgio Scianca, architetto, è ideatore e redattore della testata giornalistica archiworld.tv (premio «Bruno Zevi» INARCH-ANCE per la diffusione della cultura architettonica nel 2011). Nel 2010 ha collaborato con il Centro sperimentale di cinematografia. Direttore scientifico del premio internazionale «Dedalo Minosse Cinema».
Steve Della Casa è conduttore di Hollywood Party su Radio Rai 3. Ha attraversato varie stagioni del cinema, prima come presidente del Movie Club, poi come direttore del Torino Film Festival e come presidente della Film Commission Torino. È stato direttore del Roma Fiction Fest.

Il libro

Titolo: La recita dell’architetto
Autrice: Giorgio Scianca e Steve Della Casa
Genere: Saggio
Collana: Uomo
Pagine: 528
Prezzo: € 24,00