LA MADRE DI PSICHE – Federico Divino

0
1124

LA MADRE DI PSICHE – FEDERICO DIVINO

Una ricerca che intreccia psicologia e metafisica dell’Anima per risalire alle origini stesse della coscienza. Dal Buddhismo alla Psicanalisi, dall’Animismo alla psicologia teorica. Un saggio ambizioso che tenta di toccare contemporaneamente argomenti di più campi del sapere: filosofia, psicologia, antropologia, storia e spiritualismo nel tentativo di dare delle risposte chiare ad alcune domande fondamentali)
Il mondo sta attraversando una fase di transizione incredibile. Le vecchie conoscenze si stanno recuperando e l’insegnamento sta cambiando forma e così anche la spiritualità e l’accademia. In questo vento sconvolgente, sei disposto a ricercare la verità più profonda fino ad ora rimasta celata? Una ricerca strabiliante che unisce la filosofia orientale all’antropologia, passando per la psicoanalisi e giungendo di fronte alle origini di Anima. Un viaggio che intreccia psicologia e metafisica dell’Anima per risalire alle origini stesse della coscienza. Dal Buddhismo alla Psicanalisi, dall’Animismo alla psicologia teorica.

Un saggio ambizioso che tenta di toccare contemporaneamente argomenti di più campi del sapere: filosofia, psicologia, antropologia, storia e spiritualismo nel tentativo di dare delle risposte chiare ad alcune domande fondamentali. La Madre della Coscienza. Incominciate con la trilogia del Mede (con le opere “Nel nome di Anima”, “La Strada per Anima”, e “Piaghe del Pensiero”) le indagini sulla vera natura della coscienza volgono al termine. Divino dedica un ultimo libro ai temi più scottanti della sua filosofia: esiste davvero l’Anima? La religione ci aiuta a trovarla? E la filosofia? Servono davvero la psicologia, la filosofia e la scienza? Abbiamo davvero perso la nostra Anima come sostengono sempre più filosofi moderni? Oppure stiamo andando verso una rinascita dello spiritualismo? A cosa porteranno tutti i movimenti neo-spiritualisti della nostra era? Cosa abbiamo dimenticato del nostro passato? Una critica penetrante e definitiva del genere umano. Lʼopera definitiva di un autore che ha dedicato anni alla ricerca sullʼanimo umano.

Video Conferenza di Federico Divino presentazione libro ‘La Madre di Psiche’ Milano 17.09.2016 Libreria Open-organizzazione Lucilla Sperati Naturalia Milano tel.: 02-4222957 LSperati@libero.it https://www.youtube.com/watch?v=si8JkDuaGe4

INTERVISTA A FEDERICO DIVINO LIBRO ‘LA MADRE DI PSICHE’ – Lucilla Sperati 04.01.2017 (da editare)
L’autore è un grande sostenitore della psicoanalisi laica, quella scuole di pensiero che vorrebbe liberare la psicoanalisi dalla morsa della psicoterapia e riconsegnarla alla filosofia. La psicoanalisi sta morendo in quanto nessuno riconosce più l’enorme valore di psiche, l’essenza della vita e dell’amore in cui tutti siamo immersi ed attraverso cui ogni cosa fluisce. Nel tentativo di risvegliare questa essenza sopita dentro ognuno di noi l’autore riscopre le ben più antiche dottrine buddhiste, e rivela una sorprendente concordanza concettuale tra buddhismo e psicoanalisi. Convinto che l’unica speranza possa essere quella di riformare la società attraverso le sue elaborazioni filosofiche più espressive Divino dedica un intero trattato alla questione del buddhismo e della psicoanalisi laica, fornendo numerosi paragoni concettuali tra le due “discipline” e proponendo una nuova concezione che integri quanto di meglio entrambe hanno da offrire. Ripercorre poi la storia di psiche, dalle sue origini più antiche radicate nelle filosofie orientali ed occidentali fino ad arrivare ai giorni nostri. Inveisce infine contro la società occidentale e la sua cultura autodistruttiva, lanciando un monito di speranza per coloro che avranno il coraggio di ritrovare Anima. Una ricerca che intreccia psicologia e metafisica dell’Anima per risalire alle origini stesse della coscienza. Dal Buddhismo alla Psicanalisi, dall’Animismo alla psicologia teorica. Un saggio ambizioso che tenta di toccare contemporaneamente argomenti di più campi del sapere: filosofia, psicologia, antropologia, storia e spiritualismo nel tentativo di dare delle risposte chiare ad alcune domande fondamentali.

Federico Divino ha ribadito più volte che non essendo laureato in psicologia egli non parla principalmente per gli psicologi. Ciò non toglie che Divino si è formato in gran parte su testi di psicologia analitica, psicoanalisi e psicologia archetipica. Divino ha affermato più volte che la psicoanalisi corrisponde ad un percorso iniziatico simile a quello che si intraprende nel volo mistico sciamanico delle culture antiche.

Federico Divino autore:

Federico Divino nasce a Roma, per anni ha indagato i funzionamenti della psiche umana, toccando argomenti di ogni genere, dall’antropologia alla storia umana. Il suo interesse principale è sempre stato il concetto di anima e le origini dei sistemi sociali umani. “Piaghe del pensiero” si pone come l’ultimo libro di una trilogia di saggi coinvolgenti ed innovativi, che se capiti fino in fondo potrebbero sconvolgere per sempre la concezione di ciò che siamo.
Si interessa inizialmente di filosofia orientale, in particolare viene molto influenzato dal filosofo cinese Laozi e da libri quali il Lieh Tzu e il Tao Te Ching. Tuttavia più avanti incentrerà i suoi studi sulla filosofia Giapponese, distaccandosi da quella Cinese, ed in secondo luogo porterà avanti da autodidatta uno studio della lingua giapponese stessa. Entra in contatto con numerosi autori quali Fritjof Capra (autore de “Il Tao della Fisica”), Eiji Yoshikawa (autore di “Musashi”), lo stesso Musashi (Il libro dei cinque Anelli) ed Haruki Murakami, che diventerà il suo autore preferito. Verso i diciassette anni, sempre da autodidatta, incomincerà uno studio riferito alla psicoanalisi. In particolare leggerà le maggiori opere di Freud e di Carl Gustav Jung, il quale lo influenzerà profondamente; si interesserà anche di Fromm e Hillman.
Filosofia e lo studio dell’Anima
Le idee di Federico Divino sono molto incentrate sul concetto di Anima; Divino è un solipsista ed animista convinto e ripropone questa tesi spessissimo. L’Anima e la coscienza sono l’elemento centrale nella filosofia sviluppata da Federico Divino, concetto dal quale si dirama la volontà di abbattere ogni forma di divisione, razzismo ed odio. Federico Divino si è dichiarato più volte favorevole all’anarchia, pur affermando di non essere anarchico ma di esserne un sostenitore accanito. Rifiuta il concetto di appartenenza ad un gruppo qualsiasi in quanto esso rappresenterebbe una forma di divisione, dunque aborrendo il concetto di gruppo non può dichiararsi facente parte del “gruppo” di anarchici, ma non ha mai avuto problemi ad affermare di condividere pienamente la loro politica in ogni sua forma. La filosofia di Divino si basa fondamentalmente sui suoi studi, dunque sui concetti di Freud, da lui condivisi solo in parte; dalle idee di Carl Gustav Jung, che fornisce una base sostanziale al suo pensiero, così come quanto affermato da James Hillman ed in parte anche da Erich Fromm. Sebbene non venga citato quasi mai, Rudolf Steiner rappresenta certamente un punto d’incontro molto significativo con le idee di Divino. Divino tende alle volte a discostarsi fortemente da Jung su certi aspetti, al fine di rivisitarli o ampliarli, specie dal punto di vista della nomenclatura. Molto affine invece a James Hillman è il suo discorso sul dialogo con la propria Anima, dal quale si discosta solo leggermente. Le idee da cui Divino prende meno le distanze risultano senza dubbio quelle di Malanga, anche perché trattasi di una natura diversa di esporre gli stessi concetti. Fondamentalmente nel pensiero di Divino vige il concetto dell’anima come vera coscienza di ogni individuo, riprendendo così le idee della metempsicosi e dell’innatismo platonico da un lato, e la teoria della ghianda di Hillman dall’altro per descrivere un mondo costruito dalle Anime stesse come palcoscenico nel quale fare esperienza della vita. In questo contesto le anime diventano contemporaneamente attori, registi e spettatori di una grande storia. Dal punto di vista storico Divino ha mostrato più volte di approvare le idee di Serafino Massoni, sebbene non ne condivida a pieno alcuni sviluppi rimane molto legato all’idea di base e dunque anch’egli, come Massoni, un sostenitore della teoria matriarcale. Le idee di Divino sono prevalentemente di matrice orientale, pochissime volte si pronuncia in merito di qualsivoglia testo o corrente di pensiero di origine occidentale. Divino esprime anche concetti di Linguistica e Glottologia, dei quali è un grande appassionato, dichiarato generativista Chomskyano ha più volte tentato di conciliare la linguistica alla psicoanalisi, inoltre studia lingua giapponese presso il dipartimento di Studi Orientali de La Sapienza di Roma.

di Lucilla Sperati
Info, promozione, distribuzione-vendita, org. conferenze: Lucilla Sperati – Naturalia MI tel.: 02-4222857 cell.: 328-4616945 LSperati@libero.it www.naturaliamilano.it
Blog: naturaliamilano-aloeveranaturelle.overblog.it

PAGINA FACEBOOK ANIMA & COSCIENZA https://www.facebook.com/ANIMA-Coscienza-Percorso-ed-Essenza-Libri-Lucilla-Sperati-840387509394080/?fref=ts

Lucilla Sperati effettua dal 2011 revisione, recensione e diffusione quotidiana capillare degli articoli e libri di Federico Divino in internet, facebook, di distribuzione in librerie e diretta personale di vendita e organizzazione presentazioni.