La leggenda della pietra di Luna e la maledizione del Sole e della Luna

1
6001

Quel satellite era sempre stato un prezioso alleato del genere umano. La sua luce era un regalo caduto dal cielo. Prima del fuoco, degli attrezzi, del linguaggio, la luna rischiarava il buio del mondo e calmava la paura degli uomini. Le sue fasi avevano insegnato agli umani il concetto di tempo. (Haruki Murakami)

Tutte le volte che vediamo un minerale, una pietra preziosa o un gioiello, si urla al “che bello!”, “che colori”, “come riflette la luce”….

Ma nessuno…si ferma a pensare, a cosa ci sia dietro quella data pietra? Certo, certo, molti di voi urleranno “ovvio perchè le creature sovrannaturali, la magia e tutto quello che ne consegue esiste no? ahahahaha!”

Eppure le leggende e il folclore e le storie dietro pietre e minerali sono tantissime…oggi ve ne voglio narrare una!

Esisteva un tempo in cui gli antichi usavano le pietre per incanalare energia dagli elementi. Uno degli elementi comunemente usati, da queste persone, era la Luna. Estraevano energia dalla Luna attraverso la pietra di Luna.

E questa, chiunque l’avesse in possesso, si sentiva in dovere di prendersene cura… perchè si diceva che avesse il potere di spezzare la maledizione del Sole e della Luna.

Ora, lo so che molti di voi diranno “ma va làààààà” ma sapete cos’è la maledizione del Sole e della Luna?

Coloro che furono colpiti dalla maledizione del Sole erano i vampiri: destinati per sempre a spostarsi durante le ore di tenebra…

Coloro che furono colpiti dalla maledizione della Luna erano i licantropi o uomini lupo: destinati a essere invincibili una sola volta al mese, durante la Luna piena.

Si diceva che se la pietra fosse capitata nelle mani di coloro che erano maledetti a vivere nelle tenebre, sarebbero potuti uscire alla luce del Sole, una volta spezzato l’incantesimo…e i licantropi sarebbero rimasti a trasformarsi per volere superiore ogni Luna piena.

Viceversa, se coloro che ottenevano la pietra erano i licantropi…avrebbero potuto trasformarsi su proprio volere, oppure smettere di trasformarsi…senza l’influenza della luna…condannando i vampiri alla tenebra.

Questa pietra che prende il nome di Adularia o Selenite è usata anche nei trattamenti fisici, psichici e di cuore…aiuta coloro che la stringono a se, ad accettare più facilmente i propri aspetti irrazionali…aprendo la mente e facilitando anche il sonno…portando sogni lucidi facilmente ricordabili.

Porta a essere più intuitivi e a mitigare il temperamento lunatico e per le donne aiuta il ciclo ormonale e rende la donna più fertile, contrastando i problemi…

E inoltre udite, udite…si dice sia la pietra degli innamorati…”questioni di cuore”

Una leggenda narra di due innamorati pronti a tutto per rimanere insieme…una mortale e un’immortale…che per rimanere legati commisero atti, in seguito alla quale nessuno poteva accettare scuse o sentir ragione…. una maledizione…lui che si ciba di lei per non farla morire di vecchiaia e lei che si trasforma nella Dea lunare…

Insomma è la pietra che attrae l’amore e la passione verso coloro che si amano.

Infine per concludere questo articolo….non importa se qualcuno tra voi lettori è fortemente contrario a queste dicerie…inorridisce davanti alla parola vampiro o licantropo e opta per una realtà concreta e reale…le leggende che si trattano qui e il folclore vengono da epoche lontane, tramandate di generazione in generazione e con l’aggiunta di dettagli, magari, da anno ad anno…ma hanno tutte un fondamento alla base.

A me questo ambito incuriosisce tantissimo…certo a volte può essere un bel viaggio e basta…però penso che sia importante essere a conoscenza di tutto questo. E direte…ma l’utilità? L’utilità è la conoscenza.

L’incertezza della conoscenza non era diversa dalla sicurezza dell’ignoranza.

Charles Bukowski

A- fruttidiboscoblog

1 COMMENTO