La figlia perfetta

0
119

Anne Tyler
La figlia perfetta.

 

Il libro è ambientato a Baltimora, e racconta di due famiglie, i Donaldson e gli Yazdan, le cui vite si incontrano all’aeroporto dove entrambi i gruppi familiari sono andati a ricevere le figlie adottive appena arrivate dalla Corea.

Le due famiglie intrecciano subito un’amicizia forte, fatta di incontri, visite reciproche, telefonate, e soprattutto ricorrenze curiose e divertente per come descritte dalla Tyler, come la Festa dell’Arrivo (per festeggiare l’anniversario dello “sbarco”delle bimbe negli USA) o la Festa del Ciuccio.

Se non fosse che, come fanno capire i cognomi, i Donaldson sono americani che più americani non si può, mentre gli Yazdan sono di origine iraniana, emigrati megli USA.

Pur ritrovandosi molto vicini per l’esperienza comune, non sempre l’integrazione è così facile, e così gli iraniani quando soli deridono i modi da conquistatori degli americani, che a loro volta scherzano sulle “strane”usanze degli amici.
La storia non è semplice e banale, tutt’altro.

Molto accurata soprattutto nella descrizione dei rapporti instaurati fra i membri delle diverse famiglie, e tra le bambine.

Una bella lettura.

Anna