La cannella

0
613

La cannella

La cannella o cinnamomo può identificare piante diverse della famiglia delle Lauraceae, in particolar modo la Cinnamomum zeylanicum, originaria dello Sri Lanka, di color nocciola e la Cinnamomum cassia nativa della Cina dall’aroma più aspro e meno pregiata. La prima è molto meno aromatica e si presenta con un aspetto più rugoso e rossastro. 

La cannella è una spezia che si trova sia in polvere che in piccoli cilindri di corteccia essiccati detti cannelli. Questi tanto più sono sottili tanto più la droga è di qualità.

Conosciuta fin dall’antichità, la cannella è apprezzata da sempre soprattutto per le sue doti antisettiche.

Tuttavia negli ultimi anni molte ricerche hanno confermato una serie di altre proprietà utili al nostro organismo.

Dall’albero di cannella si ricava la cannella in polvere, i bastoncini e l’olio essenziale di cannella. La polvere è particolarmente adatta per aromatizzare piatti salati o dolci, i bastoncini sono perfetti per gli infusi alla cannella, infine l’olio essenziale è ottimo da diffondere in casa per chi apprezza questo tipo di fragranza o come rimedio naturale.

Proprietà 

Appartiene a quelle erbe o spezie che hanno più funzioni positive per l’organismo. La prima proprietà che viene in mente e la funzione di equilibratore della glicemia. La cannella è in grado di regolare gli zuccheri nel sangue e quindi spicca tra i rimedi naturali per diabetici anche a livello preventivo.

La cannella poi è ricca di principi attivi in grado di ridurre i grassi nel sangue, in particolare i trigliceridi e il colesterolo LDL (cattivo). Un nuovo studio dell’università del Michigan, pubblicato sulla rivista Metabolism, ha in effetti rilevato gli effetti degli oli essenziali di questa spezia sulla cellule di lipidi.

In particolare, questi olii essenziali attivano la trasformazione del grasso in energia e calore, accellerando il metabolismo grazie ad un’attivazione generale di geni, enzimi e proteine. Per questo il consumo di cannella potrebbe aiutare l’organismo a restare in forma e non accumulare grassi in eccesso.

Proseguendo tra le tante qualità della cannella scopriamo da molte ricerche che è anche antibatterico. La cannella infatti è a tutti gli effetti un antibiotico naturale e pure antimicotico essendo attiva anche nei confronti dei funghi compresa la famigerata Candida.

Nella medicina tradizionale cinese, la cannella viene utilizzata per combattere raffreddori e virus intestinali. Inoltre ha doti antinfiammatorie e antidolorifiche ed è utilizzata con successo nel combattere i crampi e i fastidi dovuti alla sindrome premestruale e anche nell’artrite. 

Manganese, ferro e calcio sono presenti nella cannella che risulta quindi anche una buona fonte di minerali.

Oltre a ciò la cannella migliora la digestione, aiuta l’intestino e aiuta a contrastare la nausea. Come detto è un brucia grassi e aumenta anche il senso di sazietà. Quindi è un buon coadiuvante nelle diete.

Ci sono anche altri studi che vanno si presi con le pinze ma hanno una base di fondamento, che affermano che la cannella possa essere utile anche nella prevenzione di alcuni tipi di tumore. Alla base di tutto alcuni principi attivi della cannella che sarebbero in grado di prevenire la formazione di cellule cancerose.

Ultimi benefici, ma non per importanza, sono la capacità antiossidante e quella di migliorare memoria e funzioni cognitive.

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista medica diabete care, è stato dimostrato, attraverso test effettuati su soggetti con diabete di tipo 2 ai quali era stata fatta assumere una dose giornaliera di 6g di cannella, che questa riduce la glicemia, i trigliceridi ed il colesterolo LDL, ovvero il colesterolo cattivo.

La cannella stimola il sistema immunitario e quindi risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, problemi intestinali, grazie all’azione antimicrobica e astringente.

Poi c’è la funzione afrodisiaca che la tradizione antica riporta. Già nell’antica Roma la cannella era presentata come una spezia afrodisiaca, poi nel Cinquecento l’effetto stimolante a livello sessuale di questa droga fu sancito da diversi trattati medici.

100 g di cannella contengono 247 kcal.

Usi

La cannella in polvere o la corteccia si prestano a diversi usi in cucina. Una piccola quantità di questa spezia si può utilizzare per insaporire i cibi. Si sposa bene con biscotti e dolci come torta di mele o il classico strudel di cui è ingrediente fondamentale. Ottima anche per aromatizzare caffè, tè e cioccolata è usata anche nelle ricette salate come il riso speziato ad esempio dove si aggiunge al classico soffritto a base di aglio e cipolla, un bastoncino di cannella, un cucchiaino di pepe e uno di semi di cumino, procedendo poi alla preparazione del risotto come di consueto.

Usare la cannella in cucina porta alcuni vantaggi: disinfetta le pietanze, le rende digeribili. 

La cannella è poi molto utilizzata nelle tisane anche perché la cannella è un rimedio naturale ottimo per tenere a bada gli zuccheri nel sangue e per combattere il mal di gola e il raffreddore oltre che per favorire la digestione.

Il consumo abituale di tisane o comunque un consumo alimentare costante e moderato permette di ottenere molti benefici. La dose solitamente raccomandata è di un cucchiaino da utilizzare nel corso della giornata attraverso cibi o bevande.

A se il caso di diabete dove l’assunzione è consigliata ma sotto controllo medico per sfruttare al meglio le potenzialità dell’albero di cannella nei confronti dell’equilibrio glicemico.

La tisana alla cannella si prepara utilizzando i bastoncini di corteccia o in alternativa la cannella spezia in polvere. Bisogna far bollire una tazza d’acqua e spezzettare il bastoncino di cannella lasciandolo in infusione per circa 10/15 minuti prima di filtrare e bere. Si possono aggiungere fettine d’arancia e miele.

La tisana di cannella favorisce lla digestione, calma i crampi addominali, riduce il gonfiore, combatte la stitichezza, elimina il senso di fame e stimola la circolazione.

Un altro utilizzo è con l’olio essenziale di cannella, ottimo per il suo effetto positivo sull’umore. Si può anche utilizzare anche come rimedio naturale per favorire le digestione effettuando un massaggio sull’addome (basta una goccia di olio essenziale per un cucchiaio di olio vettore come quello di mandorle dolci). Basta muovere le mani lentamente e in senso orario, respirando a fondo.

 

Insomma possiamo dire tranquillamente che la cannella è una delle spezie che se usata in piccole dosi e costantemente dona benessere a tutto l’organismo.

D.L.

Lodame servizi