Italia-Argentina si giocherà, nel nome di Maradona

0
232

Italia-Argentina si giocherà, nel nome di Maradona

Dopo mesi di attesa finalmente è giunta l’ufficialità che tutti gli appassionati di calcio stavano attendendo con ansia. La partita tra Italia e Argentina, vincitrici rispettivamente dell’Europeo e della Coppa America, si giocherà a giugno 2022 e con ogni probabilità verrà disputata al Diego Armando Maradona di Napoli.

C’è l’accordo tra la UEFA e la CONMEBOL

Quella tra Italia e Argentina è una delle partite più affascinanti nel panorama calcistico internazionale. Da una parte quattro titoli mondiali vinti, dall’altra solo due che però sembrano destinati a crescere nei prossimi anni. Alcuni tra i giocatori migliori di sempre hanno indossato la maglia azzurra e quella albiceleste ed è anche per questo motivo se la gara tra la squadra di Roberto Mancini e quella di Scaloni non sarà una partita come le altre. Per la prima volta nella storia La UEFA e la CONMENBOL hanno raggiunto un accordo per disputare una gara ufficiale tra le squadre vincitrici delle rispettive rassegne continentali e anche questa volta c’è lo zampino di Diego Armando Maradona. La prematura dipartita del numero 10 per eccellenza è stata decisiva ai fini della realizzazione di questo folle progetto, tanto che si fanno sempre più insistenti le voci che vedono Napoli come naturale teatro dell’incontro. L’alternativa, come ovvio, sarebbe la Bombonera di Buenos Aires, ma giocare nello stadio Diego Armando Maradona avrebbe un sapore completamente diverso. Prima di questo incontro, tuttavia, sia l’Italia che l’Argentina dovranno faticare e non poco nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali che verranno disputati in Qatar nel 2022 a cui entrambe secondo le scommesse calcio si presentano come le favorite assolute.

I prossimi impegni dell’Italia di Mancini

Da quando si è insediato sulla panchina azzurra Roberto Mancini è stato semplicemente perfetto. Superare il trauma della mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 sarebbe stato difficile per chiunque, ma l’allenatore di Jesi è riuscito nell’impresa con una semplicità impressionante. Grazie alla vittoria degli Europei, giunta a 53 anni di distanza dall’ultimo successo continentale, l’Italia è risalita al 4° posto del Ranking FIFA e ha messo a segno il record di imbattibilità più lungo mai registrato da una selezione nazionale. Sono ben 37 i risultati utili consecutivi degli azzurri: un dato che racconta meglio di mille parole lo straordinario periodo di forma di Insigne e compagni che ora sono considerati la squadra da battere sia nella prossima Nations League, sia nei prossimi mondiali. Come se non bastasse, il gruppo a disposizione di Mancini è estremamente giovane e la sensazione è che ci siamo ancora enormi margini di crescita soprattutto a centrocampo e in attacco.

Non vediamo l’ora di scoprire se alla fine Napoli sarà lo scenario di questa sfida tra Italia e Argentina che promette spettacolo e emozioni ma a prescindere da come andrà finire, sarà fondamentale onorare la memoria di Diego Armando Maradona: l’unico sportivo capace di essere amato da due popoli che distano tra loro migliaia di chilometri.