Il vento dentro me

0
1088

ROSELLA LUBRANO

” IL VENTO DENTRO ME “

Se fossi vento
affiderei al tuo respiro
la mia tristezza,
coriandoli plumbei
di una vita
che più non mi appartiene.
Il vento asciugherebbe
lacrime di sale
e io volerei
come un airone impazzito
sulla scia
di rotte sconosciute.
Mi abita la voglia di fuggire,
squarciando nuvole
di indifferenza,
galassie di solitudine,
mondi paralleli
del mio essere stata
esile giunco
in balia della tempesta.
Se fossi vento,
mi nasconderei
dentro un tronco,
annuserei
l’ energia che sale
dalla linfa di ogni ramo
e mi lascerei accarezzare
come una bimba,
prima di addormentarmi
nel silenzio ovattato
delle stelle.