Il fiore dell’apocalisse

0
365

Titolo: Il fiore dell’apocalisse

Editore: Leone Editore.

La trama:

La trama si snoda intorno a un misterioso Centro esoterico e all’oscuro simbolo che il killer lascia sul corpo delle vittime, un Fiore formato da quattro petali che corrispondono ai Quattro Elementi: Acqua, Aria, Terra e Fuoco e quattro dovranno essere le vittime.

La protagonista Maia Parodi, dapprima poco considerata, riuscirà a farsi valere e a scoprire cosa si occulta dietro a quell’inquietante allegoria, dando così una svolta alle indagini. Ma sembra che la missione del killer non sia ancora conclusa.

“Il fiore dell’Apocalisse è un antichissimo simbolo, che rappresenta la perfezione e l’armonia, dove i quattro petali corrispondono ai quattro elementi della natura: acqua, aria, terra e fuoco, il ciclo della vita.”

Un simbolo enigmatico attorno al quale ruota tutto il romanzo che è anche il logo di un centro di meditazione da cui ha inizio l’incipit.

Un thriller psicologico fuori dal comune, in una Milano immobilizzata da un serial killer che agisce nell’ombra, giocando con la filosofia dei quattro elementi e lasciando come unica traccia un ciondolo con quel simbolo.
Il romanzo presenta lo scenario agghiacciante di come un’ossessione crescente possa nascondere i segreti di una mente deviata.
Il Fiore dell’Apocalisse unisce inquietudine ed esoterismo lanciando un messaggio forte soprattutto per tre donne che sono protagoniste e che dimostreranno la forza tipica delle donne: per quanto oscure siano le situazioni riusciranno sempre e comunque a rialzarsi.

Un libro che rende omaggio alle donne e, per questo motivo, si è aggiudicato il Premio Speciale Milano donna Al Festival Milano International.

Tanta Suspance e Tensione trovano il giusto finale in un Epilogo dove però d’improvviso si romperà quell’ armonia ritrovata con un colpo di scena che spiazza il lettore.

Pagine: 414
Prezzo: € 13,90

Dove trovarlo:

In vendita nelle migliori librerie e negli store on line:
Amazon
Ibs

Contatti:

Pagina Facebook

Linkedin

Instagram

Sinossi

Un misterioso simbolo collegato alla teoria dei quattro elementi attorno al quale ruotano le indagini. La morte di una donna con un medaglione a forma di fiore con quattro petali, uno dei quali è colorato di blu, fa sospettare di un omicidio legato al mondo dell’esoterismo
Il caso è in stallo, ma un secondo delitto porta la squadra omicidi ad indagare su un centro di meditazione che le due vittime frequentavano. La teoria dei quattro elementi sembra essere la chiave di lettura per evitare che altre donne siano essere in pericolo di vita.

Tre donne, a cui è affidato il compito di salvare la vita di donne rapite da un uomo ossessionato dalla purificazione e dall’espiazione dei peccati, un uomo che si crede un Dio, capace di salvare le anime di quelle che lui considera peccatrici, donne senza morale e cattive.

Il centro Namasté è il fulcro di tutto e loro ne sono convinte perché il killer firma ogni omicidio con un simbolo, il fiore del’’apocalisse, che guarda caso è anche il logo del centro.
Protagonista indiscussa del romanzo è l’intuizione femminile e la forza che caratterizza le donne; in particolare quella di Maia, Anika e Giada che si trovano a combattere contro il tempo, alla ricerca di un serial killer, astuto e invisibile.
Donne in carriera, che amano il loro lavoro e che sacrificano pezzi di vita in nome di un ideale profondo e solido, e accomunate da un passato e da un presente tormentato e doloroso

Le indagini sono serrate ma pochi sono gli elementi a loro disposizione, tutti hanno un alibi e nessuno ha un movente; il killer agisce con una scrupolosa e meticolosa tabella di marcia, senza lasciare tracce dietro di sè, se non quel piccolo simbolo, unico dettaglio che rende possibile tracciarne un profilo psicologico.

Un thriller psicologico cupo e incalzante da cui emerge la profonda complessità dell’animo umano e che lascia il lettore spiazzato di fronte alla verità.
“Il fiore dell’apocalisse “è stato premiato nel concorso internazionale de La finestra eterea, entrando nelle ambite prime posizioni

L’autrice 

Luisa Colombo

Nata a Milano il 29 luglio del 1957, residente a Binasco (MI).
Mi definisco una persona appagata dalla vita, sono felicemente sposata e ritengo di aver raggiunto un buon equilibrio.
Amo la musica, i viaggi, il teatro, il cinema, il fitness e soprattutto sono innamorata dei libri.
Ho lavorato per 30 anni nell’editoria, al Touring Club Italiano.
Mi sono laureata in Scienze Politiche all’Universita’ degli Studi di Pavia con il massimo dei voti.
Ho conseguito il diploma di master shiatsu e il primo livello di reiki.
La scrittura e’ sempre stata la mia passione che ho coltivato nel tempo libero.