Il Criceto spione

1
1692

Una volta c’era un grosso cane cattivo,nero coi canini affilati,di nome Balbo. Il cane era molto aggressivo e cattivo con gli altri cani, coi gatti e con tutti gli animali che volevano giocare con lui. Un giorno il cane Gastone organizzo’ uno scherzo per spaventare Balbo per fargli abbassare un pò la cresta.

E così si mise d’accordo con 2 cani 3 gatti, 2 talpe e un criceto. Gastone voleva vendicare Mimì, la sua fidanzata che mentre giocava con alcuni amichetti era stata terribilmente spaventata dal cane nero ed era tornata alla cuccia piangendo terrorizzata. E cosi’ disse alle due talpe di scavare una galleria profonda nel parchetto vicino alla villa di Balbo. Le talpe lavorarono duramente tutta la notte, mentre i sue amici cani coprirono la buca con un tappeto verde erba e i gatti osservavano dal tetto che Balbo dormisse.

Il criceto Jack doveva sorvegliare davanti alla finestra e fare un fischio se Balbo si fosse destato. I cani avevano finito il lavoro con precisione. Ma Kio, il topolino fedele amico di Balbo vide il criceto davanti alla finestra e sospettando qualcosa si avvicino’ con 3 pezzetti di formaggio. “Ehi, come mai guardi dentro la finestra di Balbo?”. Il criceto nego’ più volte ma il furbo topolino capendo che stava mentendo disse. Se mi dici tutto ti daro’ due pezzetti del mio formaggio.

Il criceto era molto goloso e cosi’ non resistì e disse tutto al topolino. Il giorno dopo gli amici aspettavano con tutti gli animali per vedere finalmente che fosse fatta giustizia di tutte le angherie subite. Ma Balbo fece il giro sapendo già tutto e fece fuggire tutti gli animali terrorizzati. Un gatto pero’ aveva visto la scena e aveva avvisato le talpe in fretta e furia.

E cosi’ avevano scavato una galleria anche dall’altra parte e Balbo rotolo’ per terra e tutti iniziarono a ridere compreso il criceto. Ma Gastone sapeva già tutto e da quel giorno Jack divenne per tutti il criceto spione.

Pinkoballo