Il commissario e la badante

0
285

Andrea Fazioli
Il commissario e la badante

Pubblicato nell’estate scorsa, è ultimo di una serie di libri di Fazioli, scrittore che vive nella Svizzera italiana .
Mi sono appassionata ai suoi libri in primis con “Come rapinare una banca Svizzera “ e altri a seguire ambientati nel ticinese.
Questo libro è una raccolta di racconti, in cui il commissario Robbiani della polizia cantonale ticinese, sebbene in pensione, viene ogni tanto contattato per qualche piccola indagine da amici o conoscenti.
Perché “ C’è chi fa il poliziotto e chi è un poliziotto “ Il commissario Robbiani appartiene alla seconda opzione, rimane poliziotto a vita.
Non è più giovane infatti e dopo essere rimasto vedovo e con qualche acciacco si è lasciato convincere dalla figlia a farsi aiutare.

È così che arriva a casa Zaynab, turca bella giovane, rimasta vedova. Il marito è morto nel Centro richiedenti asilo di Chiasso.
Tanto diversi e inizialmente diffidenti uno dell’altra fino a diventare una coppia che in sintonia riesce a risolvere i più svariati casi che vengono sottoposti al Commissario.
Zaynab da timida e riservata si è rilevata una acuta e attenta osservatrice che si muove nelle varie situazioni con passo felpato, con molta sensibilità.
Robbiani non può che essere soddisfatto ed apprezzare questo aiuto che mai avrebbe immaginato così proficuo.

Le differenze culturali sono state fonte di arricchimento reciproco e ad ogni caso risolto , sono 85 racconti, migliora l’affiatamento tra questa strana coppia di investigatori.
La lettura è scorrevole e piacevole, non manca di ironia e di approfondimento della psicologia dei due personaggi principali, che si svelano pagina dopo pagina, e allo stesso tempo non manca la suspense in ogni racconto, perché di gialli si tratta.

Fazioli è uno scrittore che merita di essere più conosciuto e letto.

Anna