Il cibo degli Inca

0
555
Pianta di quinoa sugli altopiani andini
La quinoa cresce sugli altopiani andini

La quinoa è una pianta erbacea annuale tipica degli altopiani del Sud America. Cresce spontaneamente nelle regioni montane della cordigliera delle Ande, soprattutto in Perù e Bolivia.

Già 5.000 anni fa la quinoa era coltivata e consumata dalle civiltà andine pre-colombiane che la consideravano un alimento di estrema importanza per il loro sostentamento, secondo solo alla patata. Gli Inca la consideravano addirittura una pianta sacra: la chiamavano ‘chisiya mama’ ovvero “la madre di tutti i semi”. La quinoa è conosciuta tradizionalmente anche come il “riso degli Incae “il cibo degli dei”. Per capire l’importanza di questa pianta basti pensare che la semina dei primi chicchi costituiva una vera e propria cerimonia alla quale prendeva parte l’imperatore Inca.

Raccolta della quinoa
Quinoa: alimento ancestrale del Sud America

Quando gli spagnoli iniziarono la conquista delle terre andine, purtroppo la coltivazione della quinoa cadde in disuso. Solo in tempi recenti questa è tornata in auge perché è stato finalmente riconosciuto il suo valore che sta nel grande apporto energetico, nelle eccellenti proprietà nutritive, nell’alta digeribilità e nella sua leggerezza. Oggi è considerato a tutti gli effetti un superfood.

E’ un “seme” preparato e mangiato come un cereale, ma non è un cereale! Infatti appartiene alla stessa famiglia degli spinaci e della barbabietola: la famiglia delle Chenopodiaceae. Questo significa quindi che la quinoa è una verdura. Non contiene glutine, è ricca di proteine (contiene più proteine di qualsiasi altro cereale) ed è una delle poche piante a contenere tutti e nove gli amminoacidi essenziali (tra cui la lisina, fondamentale per la crescita delle cellule cerebrali, per la formazione di anticorpi e per la fissazione del calcio nelle ossa). È anche ricca di fibre, magnesio, vitamine del gruppo B, ferro, potassio, calcio, fosforo, vitamina E ed altri antiossidanti. Gli Inca avevano delle ottime ragioni per apprezzare questo alimento!

Una donna boliviana raccoglie i "semi" della quinoa
Donna boliviana che raccoglie i “semi” di quinoa

La quinoa è stata scelta dalla NASA come uno degli alimenti da includere nella dieta degli astronauti durante le loro missioni nello spazio. Il 2013 è stato chiamato “l’Anno Internazionale della Quinoa” dalle Nazioni Unite, grazie al suo alto contenuto nutritivo e al suo potenziale contributo alla sicurezza alimentare mondiale.

Durante il mio viaggio in Bolivia, ho visto per la prima volta la pianta di quinoa crescere, sferzata dal vento, sulle alte montagne che circondano il Salar de Uyuni. E mi sono detta “se una piantina apparentemente così delicata riesce a crescere quassù, per forza i suoi ‘semi’ devono essere un concentrato di energia pura!”