I TRE PICCOLI GUFI

0
938

Oggi voglio parlarvi di questo libro per bambini che mi ha particolarmente colpita. Si tratta de “I tre piccoli gufi” di Martin Waddel e Patrick Benson, una storia breve, illustrata con colori piuttosto cupi e scuri, ma che conquista e piace molto ai piccoli!

E’ la storia di Sara, Bruno e Tobia, tre fratelli gufi che si trovano di notte soli nel loro nido, senza sapere dove sia andata la loro mamma. Cercano di farsi coraggio. I più grandi provano a immaginare dove possa essersi recata, mentre Tobia, il piccolino, non fa altro che ripetere “Voglio la mamma”, come se il solo pronunciare quel nome così dolce potesse in qualche modo rassicurarlo.

La storia è tutta lì: dopo un po’ la mamma torna e si ritrovano tutti insieme. Questo racconto racchiude in sè molti insegnamenti importanti per i bimbi: innanzitutto fa loro capire che non devono preoccuparsi quando la mamma va via per lavoro, per fare commissioni perchè poi torna sempre. E’ molto utile, quindi, da leggere quando il distacco risulta particolarmente difficile.

Inoltre mette in risalto il legame speciale tra fratelli che si cercano, si trovano, litigano, ma non potrebbero stare lontani. Il rapporto tra fratelli è straordinario, si ha la consapevolezza di non essere mai soli, di poter contare uno sull’altro, di potersi consigliare. Questo vale da piccolissimi, quando il fratello o la sorella diventa il compagno di giochi, il supporto fisico e morale e da adulti, quando per impegni vari ci si perde, ci si vede di meno, ma il legame rimane indissolubile e indistruttibile.

Nel caso della storia, i tre piccoli gufi, in qualche modo, si fanno coraggio. La maggiore Sara prova a spiegare cosa possa aver fatto allontanare la mamma, Bruno per gestire la sua paura, dà ragione alla sorella e prova a rafforzare le sue ipotesi, mentre il piccolino Tobia, ripete all’infinito “Voglio la mamma”, ma sapendo di essere insieme agli altri riesce a non crollare del tutto.

Anche le immagini, pur esserndo in colori scuri, sono rassicuranti e molto curate!

Insomma… una lettura che consiglio a tutti i genitori. Leggere questo libro insieme ai vostri figli è meraviglioso, osservare la suspense che appare nei loro occhi è strabiliante!

La lettura è consigliatissima!!!