Guns N’ Roses: Nuovo album dopo quasi 25 anni?

0
1050

La notizia va presa con le pinze ma per una generazione, quella nata tra il 75 e l’82 più o meno, potrebbe essere uno scoop niente male. Sembra che i Guns N’ Roses stiano preparando un nuovo album, visto il successo che ancora riscontrano durante i loro tour.

Il gruppo, vera e propria icona rock tra gli anni 80 e 90, sembra aver ritrovato armonia e i ritardi che avevano contraddistinto l’uscita di “Chinese Democracy” sembrano essere un ricordo.

Il chitarrista Richard Fortus appare ottimista se non entusiasta del momento della band e della nuova armonia come afferma in una recente intervista sul podcast Stageleft:

L’idea di un nuovo album era troppo bella per non metterla in pratica”; “Non abbiamo ancora registrato nulla in studio di ufficiale, ma stiamo suonando molto insieme, assemblando idee”; e ancora: “La band è una forza al momento, spero davvero che riusciremo a farcela, ci contiamo tutti e in qualche modo lo stiamo già programmando”.

Fortus si dichiara anche colpito dalle capacità creative e artistiche di Axl Rose: “Penso che sia un genio del creare canzoni, assemblarle da parti diverse e renderle tutte parte di un solo brano. Non ho mai visto nessun altro fare qualcosa del genere”.

Una buona notizia per i fans e per i nostalgici dei bei tempi andati che sembravano rassegnati dopo i litigi furibondi tra Axl Rose e il chitarrista Slash. Ora, io a quei tempi li ho apprezzati parecchio, pur non essendo uno di quei fan sfegatati, ma ho visto tanti miei coetanei impazzire per loro o per i Nirvana e il movimento grunge, quindi mi accodo volentieri all’entusiasmo dei nostalgici.

Dopo i litigi dei due leader una reunion sembrava utopica, ma ora non più, complice il successo? Oppure una ventata di saggezza che li ha avvolti tra le 50 e le 60 primavere? Chi vivrà vedrà, intanto la band nata a Los Angeles nel lontano 1985, è ripartita dal Coacchella festival del febbraio 2016 in cui il trio storico Axl Rose, Slash e Duff McKagansi sono ripresentati insieme sul palco dopo anni.

Così Axl Rose è passato dagli sfotto’ dovuti al sovrappeso sui social all’essere contattato dagli AC/DC per il loro tour e al tutto esaurito probabile di Imola con ilNot In This Lifetime Tour del 10 giugno, che ha già venduto oltre 2 milioni di biglietti nel mondo nel 2016 e si candida come tour rock di maggior successo dell’anno. Non male per degli arzilli quasi sessantenni.

E poi c’è Saul Hudson, questo il vero nome di Slash, che è stato per tanti l’anima musicale dei Guns N’Roses. Riconoscibilissimo, dai lunghi ricci neri che gli coprono il volto, gli occhiali da sole anche di notte, il cappellaccio nero a cilindro e lo stile tutto suo di suonare. A lui si devono gli straordinari riff di Sweet child o’ mine, Welcome to the jungle, Paradise city, You could be minee i due indimenticabili assoli di November rain.

Insomma, gli idoli rock della generazione x, assieme ai Nirvana, sembrano poter dire ancora la loro, proprio 30 anni dopo Appetite for destruction, uno degli album di debutto di maggior successo di sempre (28 milioni di album venduti). Un album fantastico, sfido qualcuno a dire il contrario. Dei singoli estratti dall’album, Welcome to the Jungle, Paradise City e Sweet Child O’ Mine, entrarono ai primi dieci posti in classifica negli Stati Uniti.

Questo è importante, ma non è tutto, non sempre chi ha successo è bravo e chi non lo ha lo è di meno. Ci sono tanti fattori che entrano in gioco, tra cui senz’altro essere al posto giusto nel momento giusto con la “filosofia” giusta. I testi riflettono lo stile di vita edonistico e senza freni inibitori della band, mentre dal punto di vista stilistico è di grande interesse l’incontro tra il punk e il blues, che ha dato vita al cosiddetto sleaze metal. Ecco innovazione assieme a quello che i ragazzi di quegli anni chiedevano e volevano, stanchi dei cliche deglia nni 80.

E poi diciamoci la verità, con tutta questa ventata di Hip-Hop, Latinos, un po’ di rock potrebbe fare da spinta per un ritorno della musica “fisica” per eccellenza. A me non dispiacerebbe affatto.

L.D.

Foto da Blanches Blog

Lodame servizi