FINZIONI DI POESIA

0
377

Ho letto il libro di “poesie” scritte da Giorgio Montanari: uso il termine “poesie” tra virgolette poiché – a parte alcune che rientrano nella categoria – le altre sono più che altro pensieri, emozioni, sensazioni che l’autore ha voluto imprimere su carta.

E tra questi pensieri troviamo la vita che scorre, la vita che soffre, la vita che ama, la vita che semplicemente osserva. Troviamo anche molteplici sensazioni, come l’amore puro, sincero; come la fragilità di fronte a eventi che accadono senza possibilità di controllo, come il dolore, ingrediente fondante di quasi tutti i poeti o presunti tali, il semplice divertimento di scrivere, ma troviamo anche la speranza per un mondo migliore, il racconto della natura così come appare agli occhi di Giorgio Montanari, senza mezzi termini o giri di parole.

Non manca poi la delicatezza, l’animo gentile, la parte più femminile che la poesia porta con sé e che traspare anche da questa raccolta.

Il titolo “Finzioni di poesia” racchiude quanto detto in precedenza e il “finto poeta” si mette a nudo, esternando il lato più nascosto e oscuro e offrendo al lettore la possibilità di riflettere, di pensare, di emozionarsi e di sorridere!!

“Finzioni di poesia” è edito da Bertoni Editore.
Prezzo 12 euro!