Il fenomeno Cosplay fa il boom anche in Italia

0
1101

In Italia è boom, come altrove, del fenomeno Cosplay. Di cosa si tratta esattamente?

Cosplay è una parola composta, formata dalla fusione delle parole inglesi “costume” (costume) e “play” (gioco o interpretazione).

In sostanza indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire. I personaggi sono quelli dei manga giapponesi o dei fumetti nostrani o quelli dei tre colossi americani Marvel, Dc Comics e Disney.

La moda o meglio dire l’hobby si è sviluppato ed è cresciuto in parallelo con i figuranti delle feste medioevali in Italia ed Europa, dove persone di tutte le età nelle serate, soprattutto estive, si immedesimano coi personaggi e i mestieranti di epoca medioevale e rinascimentale.

Ma veniamo ai Cosplay. Ai raduni, agli incontri dedicati ai fumetti in giro per l’Italia si possono trovare Sailor Moon o i Dragon Ball,  Naruto, un Elfo o Alice nel Paese delle Meraviglie.

Indossare il proprio costume, agghindare i capelli, sistemare il trucco, ogni cosa è preparata a dovere.

Proprio sti giorni si tengono tantissimi degli oltre 187 raduni italiani di cosplayer, che dai dati sembra attraggono qualcosa come 1 milione 357 mila appassionati. Numeri importanti.

L’usanza, nata in Giappone più di 40 anni fa è ormai di casa anche in Italia. L’arte del cosplay spinge le persone a interpretare un personaggio sia nel vestiario che negli atteggiamenti fino quasi a trasformarsi in esso. Un immedesimazione totale che a quanto pare provoca un vero e proprio turismo di settore che dai dati ufficiali porta un giro d’affari di oltre 147 milioni euro.

A fare i conti di questo mondo colorato, che trae le origini dai manga o dagli anime ma ormai si è esteso anche a personaggi di videogame, fumetti, cartoon, film, telefilm, libri, pubblicità, band musicali e giochi di ruolo, è Jfc, società specializzata in indagini sul turismo, ha riportato i seguenti dati:

“In forte maggioranza di sesso femminile (83,3%) e con 24 anni e 8 mesi di età media, i cosplayer italiani – dice Massimo Feruzzi, amministratore unico di JFC e responsabile della ricerca – sono in prevalenza residenti in Lombardia. Cosplayer che partecipano in media a 4,7 eventi all’anno e che spendono circa 113 euro per realizzare il loro costume, ma che in alcuni casi sostengono una spesa anche superiore ai 600 euro per il singolo travestimento”.

La massima concentrazione dei 187 appuntamenti italiani si ha in questa stagione, la primavera: infatti, ben 62 eventi (vale a dire il 33,2% del totale) si svolgono nei mesi di aprile e maggio – nello specifico 34 nel mese di maggio e 28 in quello di aprile. Una forte concentrazione di questi appuntamenti si ha anche nel mese di settembre, che vede lo svolgimento di ben 33 eventi. Romics a Roma, Napoli Comicom, Torino Comics, ma anche gli appuntamenti di Cagliari, Bari, Genova, Rovigo, etc, si svolgono in questo periodo di primavera.

L’evento di maggior rilievo a livello nazionale tuttavia, si tiene a fine ottobre, ed è il Lucca Comics & Games. Giunto alla sua 50/a edizione, ha staccato lo scorso anno 271.208 biglietti, ma si stima – nei cinque giorni dell’evento – la presenza all’evento diffuso in tutta la città di oltre 500 mila persone. Niente male.

I cosplayer sono molto digitalizzati e l’informazione avviene quasi esclusivamente sulla rete.

I social sono gli strumenti più apprezzati grazie anche alla possibilità di interazione che offrono. Sono i gruppi Facebook ad avere un ruolo preponderante, sia con la finalità di fornire informazione sugli eventi sia per la compravendita di costumi od accessori. Vi sono inoltre pagine di Cosplayer Famosi che forniscono pratici consigli su come realizzare i costumi: da Kamui cosplay (285.060 utenti), Leon Chiro(cosplayer italiano seguito da 108.076 persone), Yuriko Tiger (italiana di 22 anni che vive a Kyoto, seguita da 55.586 utenti), Elffi (cosplayer finlandese seguito da 71.881 persone), ma anche tante altre.

Un mondo in espansione e che in fondo da un bel tocco di colore e fantasia!

D.L.

Lodame servizi