Eriche in fiore

0
1030

Eriche in fiore

 

Era l’inizio del kaif,

udir la lettera che fa

germogliare il tuo nome.

 

Ed ora il fantasma

infezione celebrale,

dice che sbaglio –

non vi è guarigione.

 

Dice morboso

che l’attesa

è illusione, che non

vi sarà alcuna passione.

 

Mi chiedo: amar il gelido

niveo manto di fine febbraio

o il cielo incandescente d’ottobre?

 

Il veleno della rassegnazione

non ha antidoto

ma solo il sollievo del tuo nome:

la mia morfina.

 

Eugenio Kaen