Emily

0
287

Emily

Venne il vento
a spezzare le foglie
in un settembre
dolce di mare.
L’uva appesa
alle ringhiere
odorava
di sole fermentato
e di una strana nostalgia
che ribolliva nei tini.
Scarni pellegrini,
in fila indiana,
gettavano
l’ultima occhiata,
alle montagne
tinte di vino.
Un suono mesto
di campane,
si aggirava attorno
all’abitato.
Un cuore di fanciulla,
era mancato,
all’improvviso.
Fu sconcerto e dolore,
quando la sera,
scesa improvvisa,
stese un velo di neve
sulle labbra di Emily
mai baciate prima!

Maria Rosa Oneto