Emilia: Il fosso del diavolo di Sasso Marconi.

0
590

Questa settimana le leggende ci portano in Emilia Romagna! In modo particolare a Sasso Marconi, in provincia di Bologna!

Risultati immagini per emilia romagna

Mi sono premurata di cercare qualcosa che non parlasse di Azzurrina, leggenda super famosa nella nostra regione, che vi lascio a fine articolo.

Era la sera di una giornata di primavera, stavo sistemando gli ingredienti sul banco per iniziare a cucinare la cena quando iniziai a sentire urlare.

Le voci si sommavano al trambusto di gente che scappava e oggetti che si ribaltavano. Aprii la piccola porta di legno e uscii a vedere cosa stesse succedendo.

Il cielo era oscuro, non c’era più luce, la gente puntava il dito al cielo urlando “il demonio ci sta venendo a prendereeeeeee” .

Alzai lo sguardo e stringendo gli occhi mi accorsi che sopra il castello si stava addensando una nera nube, come se da un momento all’altro si fosse dovuta scatenare un’enorme tempesta.

Più passava il tempo, più la nube si ammassava sempre di più, prendendo la forma di uno degli esseri più spaventosi e odiati dagli umani: il diavolo..

Concept artist Ryan Lang has posted some of the great visual development work and concept art he created for Disney’s Moana.
In mezzo a quella nube due occhi e un ghigno si fecero spazio e la gente intorno a me iniziò a correre verso la chiesa e a farsi il segno della croce nominando e chiamando a se il proprio dio.

Seguii la folla, incosciente di quello che alimentava la paura delle persone… forse il troppo caldo di quel pomeriggio, forse il poco cibo, la stanchezza o la poca acqua aveva portato a un’allucinazione globale?
Dalla finestra che portava luce sopra la cappella della chiesa si poteè vedere chiaramente come raggiunto il culmine di quel ammasso di materia oscura un grosso raggio oscurò partì verso la direzione del castello, un piccolo essere oscuro che saltava tra una torre e l’altra lasciandosi dietro o di se una scia di fumo.

Ero bloccata dalla paura e le persone intorno a me, ad occhi sbarrati, ricominciarono a urlare e pregare, a piangere e strapparsi i capelli a vicenda.
“Non voglio morire” urlavano.

Venne interrotto tutto da un forte boato, seguito da una forte luce accecante.

Impressioni Artistiche : ~ Tsuyoshi Nagano ~

Quando riuscimmo a guardare al di fuori della chiesa, potemmo vedere una scia bianca scendere in picchiata dal cielo e scagliarsi contro l’oscuro essere.

La vergine era apparsa ai nostri occhi.

Li vedemmo scagliarsi al di là del muro del castello dove si senti una forte esplosione, seguita da una enorme nube di polvere che si alzò…

La gente smise di urlare, di piacere, di pregare e in massa presi da una forte emozione che era quella della curiosità, corsero fino al portone.

Dove prima erano campi e vigne, ora non rimaneva che una larga spaccatura attraverso cui scorreva un rivolo d’acqua livida e limacciosa.

Da allora quella fenditura venne denominata il « Fosso del diavolo » e, a perenne ricordo della salvezza ottenuta, sul luogo venne in seguito eretta una piccola stele in onore di Colei che ancora una volta aveva dimostrato di essere veramente più potente delle forze infernali.

Risultati immagini per fosso del diavolo sasso marconi

Risultati immagini per fosso del diavolo sasso marconi stele maria

A-

Ora tocca a voi! Che ne pensate? La conoscevate? Qualcuno è mai stato a Sasso Marconi?

Vi lascio il link alla leggenda su Azzurrina  –> Azzurrina, leggenda e mistero

Alla prossima con una nuova leggenda!