Dove naufraga il mare

1
1463

ROSELLA LUBRANO

 

”   DOVE NAUFRAGA IL MARE  “

 

Porgimi l’ infinito

e ti darò un frammento

della mia anima,

coppa d’ ambrosia

tra le fessure

dei tuoi occhi,

mi aggrappo ai ricordi

che nidificano

dentro un nido vuoto

tra piume sparse

dal vento ribelle.

Seduta sulla riva

echi di un passato sbiadito

sbriciolano

la mia essenza,

volti amati ritornano

prepotenti

con i se e i ma

di un io sconfitto.

Sono sola

nell’ arcano silenzio

di amori vagheggiati

di desideri mai sopiti

ma risorgerò

sulle mie fragilità

in piramidi di sofferenza

cristallizzate

e prenderò il volo

dove naufraga il mare

nella tempesta perfetta.

1 COMMENTO