Dopo quasi trent’anni torna “I segreti di Twin Peaks”

0
908

In tutti i settori, in tante situazioni, nella vita stessa, la ciclicità è sempre presente. Tutto sembra tornare anche a distanza di decenni. E così anche nella tv e nello spettacolo.

È il caso di Twin Peaks, serie cult di inizio anni 90. Uno dei simboli di quel decennio a dir la verità. Tra il 90 e il 91 tanti dei giovani (e non solo) di allora passarono tante serate incollati alla TV a seguire la serie di David Lynch che divenne un cult. Un pò horror, un pò psicologica un pò soap, comunque perfettamente incastrata nelle logiche di quel periodo.

La fine dei miti degli anni ottanta e l’avvio di un decennio che da impeti rivoluzionari avrebbe in realtà traghettato tutti e tutto nel nuovo millennio e nella rivoluzione della comunicazione e dei cellulari.

L’imperare della West Coast usa con l’avvento del Grunge, il mito dei grandi spazi della provincia americana scimmiottata dalle camicie a quadri stile tagliaboschi di cui si riempirono le scuole, accompagnato da altri miti di quell’area, da Beverly Hills 90210 ai Guns’n’Roses, accompagnati dal nascere di fenomeni italiani come il primo Ligabue o i Litfiba. 

Tutti modi per rompere con gli allora odiati anni 80, fatti di apparenza, di tastiere e permanenti, di Yuppies, di New York. Sembrava di tornare alla Londra anni 70 ma tutto era molto più patinato.

In questo contesto la genialità di David Lynch  conquistò un pò tutti. E così a distanza di quasi trent’anni la serie torna ad essere trasmessa e, cosa più importante, sarà seguita da un sequel!.

Cielo, la rete in chiaro di sky, in attesa dell’uscita della terza stagione, dopo 25 anni, ripropone il viaggio nella serie cult di inizio anni novanta che scateno il tormentone “chi ha ucciso Laura Palmer”.

Interessante per i più giovani, che magari non avranno avuto modo di vedere questo gioiello firmato David Lynch, ma anche per chi quella serie la vide, sarà di sicuro molto interessante ripercorrere oggi le tappe di una serie che ha cambiato per sempre il modo di fare televisione.

Questa serie televisiva fu un tassello importante perché di fatto apri la strada a un modo di fare cinema anche per il piccolo schermo con tutte le sembianze dell’opera autoriale, arrivando comunque un pò a tutti.

Ieri sera le prime tre puntate in attesa della terza stagione pronta al debutto nei prossimi giorni.

Le puntate trasmesse si intitolano “Passaggio a Nord – Ovest”, “Tracce verso il nulla” e “Lo Zen, oppure l’abilità di catturare un killer”. Il corpo di Laura Palmer viene ritrovato da un pescatore, per caso: il delitto è denunciato alle autorità e sul posto arriva immediatamente l’agente speciale dell’FBI Dale Cooper. Il primo a finire nella lente dei sospettati non può che essere il ragazzo della giovane, Bobby: in città Laura è amata da tutti, se non aveva alcun nemico. Che cosa le è successo?

La prima svolta sarà il suo diario, anche questo tormentone di quegli anni, che porterà a scoprire segreti a tutti celati sul suo conto: una cassetta di sicurezza, in cui nascondeva una grande quantità di denaro insieme a diversi annunci a luci rosse, della cocaina, un altro uomo nella sua vita e un’amica pronta ad aiutarlo.

Niente torna, e i dettagli si accavalleranno man mano che l’agente Cooper porterà avanti le indagini. Il primo episodio si chiuderà con un focus sulla madre di Laura, Sarah, e su un furto che potrebbe rendere la vicenda anche più intricata di così…

Twin Peaks 3 sarà trasmessa in contemporanea in America e in Italia, in esclusiva su Sky Atlantic il 26 maggio.

A volte ritornano!

Lodame servizi