Dal Paradiso non giungono notizie, ma la pelle brucia

0
314

Persa è questa festa pagana
con i suoi fiori di ciliegio
che stordiscono gli occhi.
Il cielo è così azzurro
dipinto da un pittore ottimista
abbondante di colore.
L’abbiamo persa come tutto.
Rito collettivo
senza la gente si svuota,
si perde.
Perse sono le mani da stringere.
Persi i baci non dati.
Persi i brividi di primavera.
Non sento, non vivo.
Perse per sempre le parole inutili
che fanno così tanto vita.
Persa anche questa
senza neppure sapere dove e perché. Diceva un poeta:
meritare il Paradiso è vivere all’Inferno.
Dal Paradiso non giungono notizie, ma la pelle brucia.

SM TDR 02/04/2021