Correre fa bene, ma occhio all’abbigliamento

0
258

Il footing o running è ormai una pratica diffusissima e salutare. Io stesso cerco di praticarla il più possibile. 

I vantaggi di questa pratica sono tantissimi. Innanzitutto si prende aria, possibilmente buona: parchi, strade non trafficate di città, lungolaghi o mare per chi può o anche spiaggia, collina, persino montagna o boschi. Tanti sono i luoghi o terreni praticati dai runner.

Oltre a stare all’aria aperta, si allena ol corpo, si bruciano tossine. A seconda del ritmo, si accellera il metabolismo, si bruciano i grassi o in alcuni casi, sopra un certo ritmo e una certa frequenza cardiaca, si fa preparazione atletica.

Il corpo ne guadagna tantissimo ma anche la mente: ci si ricarica, si ossigena il cervello. Inoltre una corsa non ti vincola a livello di orari, appena riesci a ritagliarti del tempo, parti e vai. Basta la voglia. Poi però non ti penti mai e stai molto meglio. 

Nei mesi più caldi dell’anno risulta più semplice trovare tempo e voglia per un allenamento, più difficile d’inverno. Temperature rigide e condizioni atmosferiche avverse, non incoraggiano di sicuro.

Si può correre sempre, anche a 0°. Ciò che più crea problemi agli sportivi, non è il freddo in se, ma soprattutto l’umidità. Le nonne dicevano ” vestiti a strati”! e non avevano tutti i torti.

Dunque si può fare, ma bisogna dotarsi di abiti giusti, anche se si corre a livello amatoriale. La salute non sa se sei un amatore o un professionista. Gli indumenti fondamentali sono:

Intimo tecnico per agevolare l’evaporazione del sudore;

Isolante termico per mantenere il corpo asciutto e allo stesso tempo, mantenere la propria temperatura costante;

Giacca antivento o pioggia, utile nel caso cominci a piovere o il vento aumenti improvvisamente.

Corpo, ma anche mani e testa devono poter essere coperti con guanti e cappelli.

Poi, ovviamentele sono consigliate le scarpe opportune, per non rovinarsi la schiena e tenere i piedi al caldo. Utili al riguardo le scarpe in Gore-Tex. Questo materiale offre infatti protezione, impermeabilità e traspirabilità nello stesso momento, oltre ad una maggior aderenza al terreno in caso di pioggia e condizioni metereologiche avverse.

Infine, da non trascurare il fattore visibilità. Utilizzate indumenti reflective e catarifrangenti poiché nella stagione invernale spesso si finisce per correre col buio. Quindi aumentare la propria visibilità risulta importante, specie se si passa in aree trafficate.

AlfRun

L.D.

Loscrivodame