Colori invisibili, di Maggie Van Der Toorn

0
1183

Cosa sono i colori invisibili di cui ci parla l’autrice in questo libro di poco più di cento pagine? Senza dubbio il titolo è una metafora a effetto, forse un parallelismo tra colori ed emozioni. Protagonisti del romanzo sono sicuramente loro, quelle emozioni che talvolta facciamo fatica ad ascoltare e che quindi creano malessere tra ciò che siamo e il mondo che ci circonda. Sono come una tavolozza di colori da cui attingere quando viviamo esperienze, consapevoli del fatto che basta un niente per trasformare una vita in qualcosa privo di colore.

Maggie van der Toorn in questo suo primo romanzo affronta temi molto importanti: la perdita di una persona cara, la violenza sulle donne e le conseguenze che l’essere spettatore indifeso di comportamenti aggressivi possono avere sullo sviluppo emotivo di un bambino. “Colori invisibili” però e anche un libro di rinascita che trova la sua realizzazione nella presa di coscienza che un cambiamento è possibile solo se si è disposti a lasciare il proprio passato alle spalle continuando a vivere.

Ambientato tra Roma, Messico e Olanda questo libro permette al lettore di viaggiare con l’immaginazione immedesimandosi con le storie dei protagonisti, persone comuni da cui trarre grandi insegnamenti.

Lo trovate on-line nei migliori Bookstore
Ibs, Amazon, Mondadori, Libreria Universitaria, Libro Co.

In libreria:
Puoi ordinarlo presso i rivenditori della catena Feltrinelli e Ubik.

Miriam Salladini