Chicago Fire 5×05 “I Held Her Hand ” – Recensione

0
1005

chicago-fire-5-season

Bentornati a tutti =D

E dato che sono tornati loro sono tornata anch’io… So che sono in un enorme ritardo, ma per problemi personali sono riuscita a vedere e recensire la puntata solo adesso.
E che dire? Stavolta non sono molto soddisfatta, se non fosse stato per due- tre personaggi ammetto che la puntata sarebbe stata un po’ piatta. Ma nonostante il mio parere non sia stato positivo al massimo è stata una puntata emozionate ch mi ha dato varie prospettive.

 

  • Boden and family

Ci sono vari momenti in cui stravedi per un personaggio è questo è uno di quelli. Boden è il capo e come tale lo vediamo poco come personaggio principale e, ben che mai lo vediamo poco sia parlare della sua famiglia che interagire con essa. Questa puntata per lui è stata davvero fantastica e, se sentire Hermann e Boden parlare dei loro figli che sono cresciuti, vederli confidarsi e consigliarsi (esempio come il messaggio che il capo scrive al figlio) mi ha emozionato e subito dopo scendere una lacrimuccia.

 tumblr_ogyl7jll2e1rvgg9ho1_540

Io ero già persa di loro nel sentirli vantarsi dei loro figli, ma quando Boden ha detto questa frase vedendo la moglie e il figlio è stato l’apice della felicità. Ero davvero contentissima, cioè vorrei anch’io un uomo che parlasse così di me. Come abbiamo visto il capo non è solito lasciarsi andare a sentimentalismi, ma quando lo fa ci emoziona tutti. E tu non puoi non chiederti perché gli danno poco spazio e perché tutto questo avviene così raramente, ma poi ti ricordi che è il capo, ma ciò non lo spiega. Tutto questo passa in secondo piano quando guardi questi momenti, quando sei così assorta da quel magico momento che non ti chiedi più nulla, ma guardi soltanto.

Finalmente dopo una vita riusciamo a vedere Donna, sinceramente mi era mancata. C’è stata una stagione che era molto presente, poi è avvenuto il matrimonio, la gravidanza dove non era stata sempre presente e poi la nascita del piccolo fino a scomparire poi del tutto. Quest’apparizione è stata davvero perfetta e, non nego che rivederla ma rivedere soprattutto il piccolo ormai cresciuto mi ha fatto uno strano effetto. All’improvviso avevo gli occhi lucidi e mi ero innamorata di quel magico momento. Non era nulla di particolare, ma è stato perfetto e…. e se consideriamo anche che lui ne aveva bisogno e che la moglie lo sapeva …. Beh, ha chiuso il cerchio in modo bellissimo. Come ho detto si sono visti poco, ma quando hanno iniziato la loro storia ci hanno dimostrato quanto i due si completavano, quanto si conoscevano e capivano l’uno il bisogno dell’altro e, se c’è lo fossimo dimenticati questa scena c’è lo ha ricordato.

 

medium-clean-2

Ma se abbiamo già visto la famiglia Boden unita e quasi al completo, oggi possiamo aggiungere un’altro membro. Quando ho visto il rewatch  dei precedenti episodi  e c’era la scena tra Boden e l’ex moglie riguardante il figlio Jimmy ho subito pensato che non fosse stato messo al caso, poi questo è stato confermato dal dialogo tra Hermann e il capo, beh ne ero quasi certa. Non mi aspettavo qualcosa di certo come il finale che hanno avuto che mi ha sorpreso lasciandomi a bocca aperta. Sì, perché mi sarei aspettata qualsiasi cosa, ma non una quella svolta. Sai quanto una serie ha successo, quando continua dopo 5 anni,  quando nonostante siano passati varie stagioni essa rimane sempre la migliore? Beh, è questo uno dei motivi, cioè i riferimenti al figlio non erano messi a caso e ci si poteva aspettare che i due avrebbero avuto un confronto, ma nessuno – almeno credo- avrebbe mai potuto immaginarlo così. E… quel “E’ James” è stato perfetto…. Una frase detta nel modo più naturale possibile che mi ha commosso, come se fosse la cosa più normale e non ci fosse nulla di strano o una cosa che succedeva quotidianamente. Continuando poi la presentazione a Donna del figlio e viceversa , non ci ha lasciato un attimo per riprenderci… è stata un’emozione continua. Complimenti agli autori per averci regalato le migliore scene di Boden di questo episodio.

 

  • Un best seller? Una svolta per entrambi

Sapete già dalle mie scorse recensioni quanto io abbia trovato originale e divertente questa storia che Brett e Mouch scrivessero un romanzo insieme e, quindi potete capire la gioia di quel momento in cui hanno la possibilità di renderlo ufficiale.

View post on imgur.com

Ecco, loro riflettono perfettamente la mia gioia quando Anton, amico di Trudy, gli offre la possibilità di pubblicizzare il loro romanzo “ Fiamme del desiderio” a livello nazionale. Ero ancora attonita e non riuscivo a crederci che tutto sarebbe diventato reale, forse così gli avrebbero potuto dare qualche spazio tra una puntata e un’altra regalandoci la possibilità di leggere qualche riga di quella hot story.  Ma poi…. Poi è arrivato lui.

medium-clean-1

Ammetto che quando ho scoperto che a fare la spia sia stata Connie non volevo crederci, mi sembrava pazzesco e mi sono davvero arrabbiata. Alla fine che male stavano facendo? Cosa le importava? Ha dovuto per forza fare la spia? E così quando si è presentato il comandante Grimes dell’ufficio pubbliche relazioni ho visto infranto ogni mia speranza o sogno. Non potevo crederci che gli ha dato un ultimatum: “o pubblicizzano il libro perdendo il posto di lavoro o continuano a stare in caserma a fare il proprio lavoro dimenticandosi per sempre una futura pubblicazione”.

Mi sono sentita davvero a terra e non ho per niente gradito questa intromissione di Connie, cioè mi era sempre sembrata una persona apposto ma perché comportarsi così? Lo giuro, non riesco a trovare un motivo valido. E dire che mi fa rabbia non rende nemmeno bene l’idea, ma non poteva parlarne prima con loro?

medium-clean-4

Ero davvero abbattuta, ma un momento dopo ridevo come una stupida, sì… lo so, sembravo una ragazza con gli ormoni sballati.

“ Devo andare avanti?”
“Be, se vuole”

Sì, in quel momento avrei voluto baciare Mouch. La situazione era critica, stavano entrambi rischiando il proprio posto di lavoro e lui che fa? Provoca il comandante e lo beffarda.  Ero davvero divertita e non riuscivo a smettere di ridere. E’ stata la miglior scena di quando ho saputo che non sarebbe andata avanti questa storia. Ma forse…

 

medium-clean

Ma forse mi sbagliavo. Se qualcuno non avesse capito quanto Trudy e Mouch si amano, quanto sono fatti l’uno per l’altro, di sicuro questo momento l’ha dimostrato. Non solo lei lo ha aiutato a trovare una persona che pubblicasse il loro libro, ma quando questo non è andato in porto ecco… ecco che trova un altro modo per aiutarlo, per tirargli su di morale e per far sì che tutto ciò a cui lui ha lavorato non andasse perso. Ho amato il momento in cui lui ritorna a casa e c’è Trudy che lo accoglie, che lo bacia e gli da la notizia che il libro verrà letto e che se non è stato pubblicato non significa che avrà meno importanza e così lei instituisce un club del libro. Tutta questa situazione è stata perfetta, ma ha solo una pecca….

Sì, cioè non posso farne a meno di parlarne e non sarebbe da me.

Ci hanno ammaliato, intrigato con questa storia del romanzo rosa, ci hanno fatto divertire, ci hanno stuzzicato con qualche frase letta qua e là e adesso finisce tutto così? Mi spiace dirlo, ma sono un po’ delusa. Ma davvero la storia si conclude dopo 5 puntate? Non riesco a crederci, sono stata la prima ha trovare l’idea originale e interessante e ora… ora non so nemmeno che dire perché ho trovato la cosa come… come una presa in giro. Non sono d’accordo e spero che sia solo una parte di quest’avventura e, poi io volevo vedere le reazioni della squadra, vedere cosa avrebbero detto… cioè c’è così tanto materiale su cui lavorare che non credo sia giunta la loro fine. Non lo accetto. E quindi… non mi arrendo e spero che continuerà.

 

Sylvie Brett 

Ed eccoci ad un’altra svolta. Non abbiamo visto cosa le è successo dopo che insieme a Mouch hanno deciso di non pubblicare il romanzo, ma senz’altro è stata uno dei personaggi che ho amato in questo episodio. Questa stagione per Sylvie si sta dimostrando la migliore, ho visto tantissimi cambiamenti in lei, la sto vedendo maturare e il suo personaggio ammetto che non mi è mai sembrato interessante quanto adesso.

View post on imgur.com

Dopo aver salvato il ragazzo che era caduto da un albero perché stava cercando di fare un gesto originale e romantico per invitare la ragazza che le piaceva al ballo, vediamo che non se ne va, anzi rimane come spettatrice a quel momento particolare per lui. Ho sempre pensato che fosse una persona gentile e generosa, ma vederle compire questi piccoli gesti senza ricevere nulla in cambio avvalora ancora di più la mia tesi. Non c’è stato nessuno più felice di lei nel sentire quel discorso, cioè come può una persona non gioire per qualcosa che aveva aiutato a realizzare?

 

Purtroppo non tutti sono buoni quanto la nostra Sylvie e ammetto che in quel momento avrei voluto strangolare Hether. L’espressione disgustata che ha fatto Brett equivaleva alla mia. Non solo il ragazzo ha fatto un gesto carino, romantico e dolce, ma non bastando è caduto, si è fatto male per farlo e lei come lo ricambia? Lo molla lì, come se niente fosse e poi si fa anche un selfie per dimostrare quando sia sfigato. Come si fa ad essere così cattivi, da pubblicare il video della caduta sul we? Non mi stupisce chi l’abbia pubblicato ma mi fa rabbia e disgusto di chi l’ha guardato. Questa storia mi ha un po’ dimostrato ciò che succede anche nella realtà, ciò a cui noi tutti siamo soggetti. Questo si chiama Cyber bullismo e magari  in tono non così grave ma è qualcosa a cui ci si avvicina. Ci sono rimasta davvero di “merda”, scusate il franchismo, ero davvero delusa, ma sono cose che succedono, ma  ero davvero indignata e mi ripetevo come si potesse essere così meschini.

 

capture-20161125-110618-crop

E se non avessimo capito quanto fosse grande il cuore di Sylvie, quanto fosse una persona magnifica questa conclusione ne è la prova. Non gli doveva nulla, eppure ha fatto un gesto che mi ha commosso. Sì, magari direte che non c’è nulla di così eclatante, ma è il gesto in se che lo rende perfetto e commovente. Una perfetta estranea aiuta un ragazzo preso di mira a farsi valere e a sbatterlo in faccia a tutti. Le parole di Sylvie sono vere : “Sono io ad essere fortuna ad avere un ragazzo meraviglioso come te al mio fianco”. Molto spesso si è vittime e molto spesso non c’è nessuno che accorre in tuo soccorso, ma a volte capitano anche le cose belle come una sconosciuta che ti aiuta a farti riemergere e a dirti che tu vali qualcosa. Ho amato questa parte e ho amato anche quando sono passati davanti a Hether senza degnarla di uno sguardo. Con quel gesto hanno dimostrato quanto loro erano superiori e tutto ciò che gli avevano fatto adesso non contava più. Questa è stata una delle scene che mi ha commosso di più…. Complimenti agli autori che, ancora una volta hanno saputo catturare l’essenza di questa giovane donna dandole la possibilità di mostrare chi sia veramente.

 

  • Hermann il papà che tutti vorremmo avere

Credo che già io abbia definito bene Hermann,  che gli ho dato molto spazio anche nelle scorse recensioni e che rimane il migliore. A volte non si finisce mai di imparare a conoscere una persona, ebbene sì questo è ciò che ci succede con Hermann. Sappiamo tutti quando sia grande il suo cuore, quando sia un buon marito e padre, sappiamo che ci ha conquistato tutti come uomo e amico, cosa potremmo chiedere di più? Ogni puntata ci regala infinite emozioni e in questa stagione sembra non finire mai. Ogni puntata ha un consiglio, una guida, un aiuto o un sostegno a chi ne ha bisogno… E’ la persona a cui vorremmo affidarci sempre e per qualsiasi cosa.

capture-20161125-111635-crop

È la miglior persona che io conosca. E’ stato perfetto in questa puntata come lo è sempre: sin da quando ha chiesto a Casey se stava bene, parlando con il capo dei loro figli ormai cresciuti e infine con Carlos. Sinceramente quando ho visto il murales sul muro della caserma pensavo che non gli avessero dato tanto peso, ma quando ne hanno iniziato a parlare ammetto che mi sono sentita un po’ così, poco interessata. Mi sbagliavo, perché hanno reso la cosa molto bella e interessante. Mi ha divertito tantissimo la scena di Hermann e la squadra che sono appostati fuori, seduti a cerchio e aspettano che il vandalo si faccia vedere, ma nulla, nessuna traccia. E poi, quando tornano da una chiamata lo vedono e Hermann gli corre dietro e gli salta addosso. Questa scena mi ha divertito perché nonostante abbia un’età non proprio giovane ha una forza e una grinta che gli invidio. Cosa mi aspettavo? Beh, ammetto che mi ha sorpreso, pensavo che Hermann sarebbe stato duro con Carlos, invece… tutto il contrario. E’ stato dolce, tenero e comprensivo. Ci sa fare con i bambini, i ragazzi e gli adolescenti e si vede bene… e come se questo fosse un suo superpotere. Mi ha commosso tantissimo quando….
“Vuoi impressionare i tuoi amici? Indossa questa. E quando ti chiederanno spiegazioni, gli dirai: << questi ragazzi, anche loro sono miei amici>>. Perché lo siamo.”
E’ stato un discorso semplice, con poche parole e comprensibile a tutti, anche a un ragazzino di 8 anni poteva dire altro? No, perché è stato sincero, ha detto l’essenziale ed era un discorso perfetto così già di suo. non avrei aggiunto altro e non avrei saputo dire di melgio. Non mi aspettavo questo svolgimento, non mi aspettavo nulla di tutto questo da un semplice murales e non mi aspettavo di certo un discorso che mi ha fatto piangere. Hermann arriva dove molti falliscono: dritto al cuore.

Team Casey o Team Severide

E infine, ma non perché meno importante vorrei parlare di questi due tenenti che si trovano ad affrontare la stessa situazione sotto due punti di vista diversi.

capture-20161125-111230-crop

 

Non è la prima volta che li vediamo divisi, che li vediamo combattere su due fronti diversi e lottare in ciò in cui credono, ma se all’inizio è un semplice confronto dopo si ritrovano in guerra, pur se amichevole, il più delle volte. Io detesto vederli litigare, vederli lontani e con sguardi minacciosi e, pur se ogni volta hanno risolto i loro diversi punti di vista o sempre paura che quando un evento qualsiasi li porta ad allontanarsi l’uno dall’altro sia in modo definitivo. Hanno un’amicizia che si è costruita negli anni, hanno affrontato insieme momenti difficili, hanno rischiato le loro vite, ma sono sempre tornati l’uno dall’altro e se non fosse così? E se questo caso li dividesse per sempre? Questi sono le mie paure, queste domande mi assalgono ogni volta che litigano e ora ho dannatamente paura.

 

capture-20161125-111159-crop

Durante una chiamata si trovano a domare un incendio in una casa, cosa ormai visto molte volte ma sono i dettagli che rendono ogni storia interessante e diversa dalle altre. Qui abbiamo:
– Severide che si trova nel lato opposto e che salva Darin il marito, con tanta difficoltà infatti riceve una spinta e deve usare tutta la sua forza per portarlo fuori e salvarlo.

– Casey invece e dall’altro lato, che tenta di salvare la moglie incastrata al secondo piano. Stanno rompendo la finestra della stanza, ma l’apertura è piccola e Casey riesce solo a stringere la mano di quella donna promettendole che si salverà e che andrà tutto bene, ma purtroppo non succede.

Dopo ciò sembra un susseguirsi di eventi che li porta in due parti divise: Casey dopo la visita della sorella della vittima in cui accusa il cognato comincia ad avere dei dubbi, va a ispezionare la casa e vede una bruciatura sospetta e quindi sostiene che il marito sia il colpevole. Severide, invece sostiene che Darin, il marito sia innocente, tanto che scopre che ci sono delle telecamere e lo fa notare, scagionando così l’uomo, ma la battaglia tra i due non finisce.

medium-clean-5

Mentre Severide va all’incontro con Darin al bar per cercare di capire la situazione, pensando sempre di più che sia innocente, Casey va al funerale della moglie di Darin. Mi terrorizza vedere quell’espressione sul volto di Casey, ha uno sguardo che fa paura, determinato a non arrendersi e a scoprire la verità. Da una parte sto amando questa sua presa di posizione, il suo volere giustizia e verità; dall’altra ammetto che è un po’ fuori luogo.  So che tipo di uomo è Casey, so che pretende la verità e vuole la verità, cosa molto giusta ma mi sembra che ci si sia buttato senza pensarci due volte.  E se si sta sbagliando? E se la perdita di quella donna abbia offuscato il suo giudizio? Ha perso una persona che doveva salvare, le ha stretto la mano dicendole che sarebbe andato tutto bene, ma non può pretendere di salvare tutti, l’importante e che fa tutto ciò che è in suo possesso per far sì che ciò accada. Non è colpa sua, non è colpa di nessuno se non è riuscito a salvarla, ma lui invece si sente colpevole. Hanno avuto numerose chiamate, molte volte hanno perso qualcuno, ma perché stavolta è diverso? Capisco Casey, capisco che voglia fare la cosa giusta,e capisco anche Severide sul voler credere a quell’uomo che sostiene di essere innocente, ma perché è diverso stavolta?

capture-20161125-111249-crop

Ed ecco il momento in cui si crea una frattura tra i due. Severide sostiene che è innocente e Casey che è colpevole. Chi avrà ragione? Io personalmente non mi schiero, ma lo sguardo, l’espressione del marito durante il funerale mi ha portato a chiedermi se sia sincero, se non nasconda qualcosa.  È vero, ognuno reagisce alla morte, al lutto in modo diverso, ma quello che mi ha colpito è stato che nel suo sguardo non c‘era disperazione, dolore, sofferenza ma era un po’ come se fosse sollevato. Forse mi sarò fatta influenzare da Casey, forse Severide ha ragione…. Non lo so, ma spero soltanto che questo caso non li porta a dire o fare cose di cui un giorno potrebbero pentirsi. Ho paura che questo sgretoli la loro amicizia, ho paura che crei una voragine e li divida come mai prima. Ho una brutta sensazione e sono terrorizzata, ma loro possono farcela, ne hanno passate di peggio e devono solo ricordarselo.

 

 

 

 

Questa puntata  come dicevo all’inizio è stata un po’…. Piatta, ma ci ha regalato tantissime emozioni grazie a Hermann, Boden e Sylvie. Tutti i presenti sono stati grandi e lo stesso vale per il caso principale e per lo scontro tra Severide e Casey, ma i miei preferiti rimarranno loro, almeno per questo episodio.

Ora vi lascio il promo tradotto per voi da “Subtitles On Demand”, che credo solleverà altre domande e non vi farà stare più nella pelle.

Alla prossima

NOTE:

Tutte le foto presenti in questo articoli non mi appartengono, ma provengono da diversi blog quali:

– heyitsjustme.tumblr.com

– fyeahchicagofire.tumblr.com

-fyeahdawsey.tumblr.com

– chicagofireadventures.tumblr.com

– jayhalsteadcpd.tumblr.com

– tvshowtime.com

Katya Ferrante

CONDIVIDI
Articolo precedenteSguardi dalle Dolomiti #3 – Il Bosconero
Articolo successivoLa leggenda del dito di Colombo
Katya Ferrante
Katya è una ragazza semplice, siciliana e di 24 anni che ha tanti sogni e che spera un giorno di riuscire a realizzarne almeno qualcuno. Sogna l’amore -quello vero- come nei film dove tutto è possibile e forse anche un po’ ingenuamente crede ancora nel principe azzurro. Vive di libri, musica, film e serie tv. I libri perché l’hanno cresciuta e sono il suo posto sicuro dove cerca conforto ogni qualvolta ne ha bisogno. Non ama i generi gialli e thriller, legge pochi classici, ma in compenso ama tantissimo i romanzi rosa, le storie d’amore e il fantasy e la stessa cosa vale per i film. Per quanto riguarda la musica non ha un genere preferito, ma a due sue rocce: Laura Pausini e Lea Michele, ascolta le sue canzone fino allo svenimento, cosa che l’hanno aiutata a superare vari momenti della sua vita. Il suo sogno più grande sarebbe quello di diventare una scrittrice e di viaggiare, in particolar modo andare in Australia, Canada e New York. Si considera una cioccolattinomane pur se va in contrasto con ciò che pensa del suo corpo, infatti ne mangia meno di quanto vorrebbe. E, infine non perché meno importante è una telefilm addicted, avete capito bene! Segue tantissime serie tv, forse più di quante ne ha viste concluse e ama passare il suo tempo libero nei misteri, nelle storie d’amore – d’amicizia, nel sovrannaturale e in quei mondi che sono molto lontani dal suo. Ha iniziato il suo periodo da telefilm addice con Streghe, The OC, Gossip Girl, Glee e poi sono arrivati The vampire diaries, The Royasl, Arrow, la saga di Chicago ( Fire- Med- PD), Grey’s Anatomy per giungere a serie italiane come Braccialetti Rossi, Un medico in famiglia, L’onore e il rispetto o straniere spagnole come Velvet, Il principe e altre mille serie che la tengono incollata allo schermo del pc più di quanto dedicata alla sua vita sociale.