Chi altro c’è dietro Micromondi?

0
457
In Thailandia, la terra dei sorrisi
In Thailandia

Mi presento….Martina.

Sono nata nel cuore dell’Italia, in Umbria, luogo d’origine di mio padre, ma a tre anni mi trasferisco con la mia famiglia nella città della “Madunina”, Milano. Vivo 8 anni nella periferia della città immersa nel verde e nella semplicità. Nel mio palazzo i vicini di casa provengono tutti da altre regioni d’Italia, sono pochissimi i “milanesi doc”. Il periodo dell’infanzia è stato il più bello della mia vita, vuoi perché eravamo un bel gruppo di bambini scalmanati e pieni di energia, che passava la maggior parte del tempo in cortile, o vuoi perché quando si è piccoli è tutto bello.

Mio padre non lo vedevo spesso; viaggiava all’estero per lunghi mesi e per me questo aveva un fascino speciale. Quando tornava dai viaggi mi piaceva sentire l‘odore che veniva fuori dalla sua valigia perché mi faceva partire l’immaginazione di posti lontani e sognavo di andarci pure io.

Empire State Building - New York
Me & the Empire State Building

All’età di 11 anni la mia famiglia si trasferisce in Romagna, a Cesena, per il lavoro di mio padre. All’inizio è difficile lasciare tutti gli amici, la casa e gli spazi conosciuti, ma mi ambiento velocemente. Il fatto di essere vicino al mare mi piaceva tantissimo anche se poi al mare ci andavamo poco. Curioso il fatto che il mare lo vivevo di più quando abitavo a Milano e si passavano le ferie in campeggio a Lido di Jesolo.

Mio padre ormai viaggiava poco e solo in Italia, ma ogni tanto invitava a casa qualche amico straniero ed io ero affascinata da questi strani accenti, modi di fare e sguardi diversi. Mi piaceva ascoltare la musica inglese ed ero incuriosita dai testi che non riuscivo a capire. Guardavo i film di Elvis Presley in versione originale con i sottotitoli ed era un metodo fantastico e facile per approcciarsi alla lingua. Cercavo di leggere i libri d’inglese di mio fratello per fare pratica. Insomma era nata in me la passione per la lingua inglese!

Scelgo poi di frequentare l’Istituto professionale alberghiero a Riccione, così imparo finalmente l’inglese ed anche il francese. Dimenticavo! Il tedesco un po’ lo conoscevo già in quanto mia madre è di origine tedesca. Dopo il diploma decido di viaggiare lavorando all’estero, cosa che mi permette di praticare e perfezionare la conoscenza delle lingue straniere. Comincio la mia esperienza in un grande albergo ad Amburgo dove rimango per 6 mesi, poi New York per 1 anno, Parigi per un paio di mesi. Alterno con qualche stagione negli hotel della riviera romagnola. Lavoro anche per un paio di mesi su una stupenda nave da crociera inglese. Questa esperienza mi permette di scoprire posti meravigliosi in giro per il globo.

Ad un certo punto trovo il lavoro perfetto per me… l’assistente turistica per gli italiani che vanno in vacanza all’estero. Mi piace talmente tanto che lo faccio per sette anni! Nel frattempo imparo un’altra lingua a me molto cara: lo spagnolo!

New York - La Statua della Libertà
Statua della Libertà – New York

La mia passione per le lingue e per altre culture mi ha sempre accompagnato in questi anni e grazie alla mia predisposizione all’apprendimento riesco a capire anche qualche parola di greco, arabo e russo.

Dal 2001 mi sono fermata in Italia ed ho continuato a lavorare in ’ambito turistico prevalentemente con tedeschi e francesi che vogliono conoscere il nostro Bel Paese. Da qualche anno, grazie a viaggi di piacere che ho fatto all’estero, mi è tornata la voglia di “accompagnare”, ma questa volta i tour li organizzo io, nelle mie destinazioni preferite (ma non solo) e con criteri che si basano su ciò che ritengo essere i principi del vero viaggiatore. Ecco che da qui nasce l’idea del progetto Micromondi!

Martina Ciampoletti

Micromondi