giovedì, aprile 25, 2019
Scoprire il tacco d'Italia

Scoprire il tacco d'Italia

IMG-20160514-WA0000   Scoprire il tacco d'Italia "Uno scrittore e guida turistica che ama la sua terra e ha scelto il nostro blog per diffonderne curiosità e misteri, un onore e un piacere"

A Noha esiste lo Scjakùddhi, vive nel frantoio ipogeo.

Oggi voglio instillarvi un sospetto, esiste oppure no un folletto dai tanti nomi che vive nei frantoi ipogei o nelle stalle? Io vi propongo...

Corte Vinella uno splendido scenario nascosto, nel cuore di Galatina

  Corte Vinella è una traversa di Via Lillo, siamo nel cuore del borgo antico di Galatina, nessun insegna o segnaletica per indicare questo luogo...

Palazzo Congedo a Galatina, un gioiello da scoprire con i suoi segreti

Il centro storico di Galatina non finisce mai di stupire e meravigliare. Durante i lavori di ristrutturazione del palazzo Agricoli – Congedo oggi di...

Arnesano, anche qui Camillo e Peppone si sono sfidati

Tra poco arriva Natale e poi il nuovo anno che ci porterà nella prossima primavera al voto. Si voterà A Roma, Milano, Napoli e...

Una favola antica dal sapore moderno ” Il bosco delle Fate “

Una favola che si rispetti non può che iniziare con la fatidica frase “ C’era una volta “ noi certo non infrangeremo tale regola....

Una passeggiata nelle campagne di Tuglie ( Le Mute Terre )

Sulla serra che domina Tuglie, accanto ad un luogo incantevole di villeggiatura come Montegrappa, esiste una campagna, poco conosciuta e parcellizzata, tanto che il...

Il centro storico di Gallipoli tra luci ed ombre

Oggi vi voglio raccontare di una città, che, nonostante sia piena di turisti, non è visitata, anche se è sulla bocca di tutti, nessuna...

Il cavaliere senza testa

Eccoci oggi a parlare dello scenografico angolo di Corte Vinella per svelare uno dei misteri scolpiti nella roccia. Il mitico ” Cavaliere senza testa...

Un cavaliere, una dama, il bimbo che piange sangue, breve racconto dell’amor cortese

  Un luogo segreto di Galatina che racconta di un amore incompreso, eccolo trasposto in pietra a guardare per secoli quel balcone della sua amata...