lunedì, gennaio 18, 2021
Mimosadimare

Mimosadimare

Mimosadimare 
Le poesie ricche di sensibilità di Maria Rosa Oneto 

Ti cerco

Ti cerco Ti cerco tra la folla che si disperde. Negli anfratti tetri di un giorno banale. Sulle tracce degli arcobaleni che il cielo ha sbiadito con una mollica di pane. Ti cerco negli arbusti...

Il diario

Il Diario Di Maria Rosa Oneto Non c'era più fiato, nei giardini, storditi dal vento. Strane creature, senza forma, vagavano insieme a pietruzze e foglie...

L’ultimo volo

L'ultimo volo Cantava ancora quel fringuello, ferito ad un'ala. Rintanato tra le foglie, in attesa del vento che lo aiutasse a volare. Ma, quel giorno, nessun'aria bramosa di bosco venne a pregare. In bilico...

Dietro i vetri

Dietro i vetri  Dipinti d'autunno erano i miei giorni: rammaricati e stanchi. Messi in fila come ovini d'allevamento. Sparpagliati e in disordine nel quotidiano che avanza. L'odore del fuoco, abbrustolito da castagne, serpeggiava per...

Il sogno di Isa

Il sogno di Isa Guardo l'aurora, in quella dispersione di vento che annebbia i colori. È una giornata: opaca, sbiadita, sospesa e noiosa. Alcuni sporadici...

La piccola Giulia

La piccola Giulia Di Maria Rosa Oneto Erano gli ultimi alberi rimasti: intirizziti, spogliati, come cadaveri impiccati in una terra arida di sole. Anche il cielo,...

La scomparsa di Gesù Bambino

La scomparsa di Gesù Bambino   È un Natale, senza sfarzi. In tono minore. Un pallido sole scende dal cielo e si inabissa, dove il mare,...

Notte di traverso

Notte di traverso Una luna ferita di traverso. Un albero piegato ad arco dal vento. Una sagoma scura con la faccia coperta, nascosta in un angolo senza luce. Una notte viandante, al cui...