domenica, settembre 25, 2022
Mimosadimare

Mimosadimare

Mimosadimare 
Le poesie ricche di sensibilità di Maria Rosa Oneto 

Gli alberi

Gli alberi Gli alberi cantavano di tristezza e melodia. Di gemme rubiconde sui giacigli della speranza. Di sassi scolpiti da venti tempestosi e gocce di memoria collezionate in strada. Gli alberi rimasti senza cuore, respiravano...

Quanto la vita

Quanto la vita Quanto la vita può essere: zingara e misteriosa. Ladra di ostie consacrate, vergine nuda tra fronde dei salici. Ombra scolpita sulla pelle nuda. Quanto la vita è capace...

Ago e filo

Ago e filo Con ago e filo tessevo l'alba Una trama di colori, sciolti in una nuvola di cielo. L'aria, mi incipriava il collo. E un incarnato di lavanda si offriva...

Mi sono innamorata

Mi sono innamorata Mi sono innamorata di me stessa e di questa pelle tetra e smunta. Del fiato sgangherato dopo una vita di fumo. Degli occhi appannati di vicissitudini e mestizia. Mi sono...

Ti porterò

Ti porterò Ti porterò' un fiore di seta fina. Un foglio di giornale piegato a margherita. Una carta velina, come una particola di cielo, che nella trasparenza del giorno, ruba nebbia...

Passati inverni

Passati inverni I giorni dei passati inverni accatastati su legna da ardere, in un sfavillio di neve che ghiacciava le strade, silente il canto degli uccelli emigrati lontano, bimbi...

Ero donna

Ero donna Vidi il tempo spezzato dai ricordi cantare all'ombra di un salice piangente. Ricci, come paglia ardente, intrappolati in sogni di speranza. Ero donna, senza saperlo. Di ventre e cuore, la...

Aspetto

Aspetto Aspetto l'alba che verrà stesa all'erba del bucato. Fiore di carne di una smagliata primavera. Attendo il riverbero del sole sulle calze, quel passaggio di nuvole in un cielo terso, il...

Un’altra identità

Un'altra identità Non voglio morire, abbandonata alla mia disperazione. Ancora m'incanta il sole e quelle lamine di mare che battono sui vetri, come a stordire la mente. Lo sguardo accoglie: spine roventi e...

Ondivaga

Ondivaga Mi sono coricata s'un letto, umido di pioggia. Foglie e sterpaglia damascate, nel riverbero lunare, parevano quadri del "periodo blu" di Picasso. In una matrice: patetica e compassionevole, s'innalza la dimensione: sacra del sentimento. La realtà...

A ciascuno il suo cinema - I film selezionati da Veronique

IN EVIDENZA