mercoledì, settembre 29, 2021
Gianfranco Isetta

Gianfranco Isetta

Gianfranco Isetta 
Le poesie di Gianfranco Isetta

LA MANO SUL VIOLINO

  DI GIANFRANCO ISETTA (dedicata ad Andrew Bird polistrumentista americano) La mano sul violino sceglie le dita adatte a scrivere il colore di un grido in voglia piena a cui non...

Nevica

Nevica e l’inverno passeggia sulle mie scarpe Srotola su spazi morbidi silenzi retrostanti colmano ricami sulla strada E’ inverno e quel che tace ormai non è. Gianfranco Isetta da INDIZI…Forse – Puntoacapo editrice 2011

SCHIARITA

Schiarita Scendono arrancando dai rami appese e dalle foglie coalescenti gocce e stanno per effondersi sul prato che le accoglie come amiche nel prenderle per mano. E noi si resta a...

QUANDO IL CORPO S’INNAMORA

Accade quando il corpo s’innamora e le parole stanno ad ascoltare qualcuno che dev’essere lontano, allora tutte le cose reclamano un passaggio, una destinazione. Chiede la saponetta aiuto all’acqua Un...

DEDICATA A FABRIZIO DE ANDRE’ PER IL SUO COMPLEANNO

FABRIZIO DE ANDRE' Con le deformazioni del suo viso accompagna il suono delle parole e il tempo, pronto a ricomporsi in modi mai definitivi nel movimento continuo di muscoli...

IN MEMORIA DI UMBERTO ECO

Un anno fa ci lasciava Umberto Eco, che ebbi la fortuna di conoscere, ripropongo questo testo che gli dedicai.. In memoria di Umberto Eco Immaginare il...

Fabrizio De Andrè

      In questi giorni si è trasmesso in tv il  film ” Fabrizio De Andrè. Principe libero” . Nel mio piccolo vorrei ricordarlo riproponendo un testo...

LA FEDELTA’ AD UN CAPO

La fedeltà ad un capo  DI GIANFRANCO ISETTA   Niente oscurava il cielo eppure gli occhi tacquero come in un giorno triste e scivolò sui volti un'aria di menzogna L'idea d'innocenza si ritirò...

Sto vivendo come un gatto

Sto vivendo come un gatto. Occhi bianchi di neve in cerca del respiro di una sillaba mancante rovistando con le unghie in una crepa storta che cela un lucicchìo d’immagine del mondo. Con...

Come uno scialle

Nessuna ricorrenza soltanto una immagine, che torna all’improvviso, di mia madre, in un vecchio testo COME UNO SCIALLE Le parole che, forse, t’avrei detto le ho scritte...

A ciascuno il suo cinema - I film selezionati da Veronique

IN EVIDENZA