lunedì, luglio 22, 2019

Al di là del vetro

AL DI LA' DEL VETRO   Al di là del vetro, la quiete sera   sbircia fuori il discreto buio,   nella penombra accende la luce   e dalla finestra scruta il...

Scorsi l’odore della pioggia

SCORSI L'ODORE DELLA PIOGGIA Scorsi l'odore della pioggia appena posata sulla terra arata e il tramonto da poco spento sul giorno passato. Scorsi sprazzi di luce provenire dal cielo e, nell'aria...

Se chiudo gli occhi

SE CHIUDO GLI OCCHI (ascoltando l'adagio in D minor di Alessandro Marcello) Se chiudo gli occhi, col lento fluire dei suoni di quest'armoniosa melodia, delicatamente vibrano nell'aria un susseguirsi di...

L’addio

L'ADDIO   L'anima mia non si spoglia dalle ferite, dal dolore che ha segnato un addio; impalpabile segno del destino il ritorno di un sogno ormai impossibile, che ha impresso...

Tacito barlume

TACITO BARLUME Muti silenzi tra noi all'incrocio di pensieri sussurrati agli intenti di mille parole non dette. Desideri rovesciati tra le pieghe inaspettate di un tacito barlume nelle ore baciate dalle velleità segrete di...

Dissolvenza

  DISSOLVENZA   I E' negli attimi sparsi d'ambra che s'addormenta il sole, tra le colline dell'orizzonte fulminea s'asciuga la quiete.   E' all'estremità del cielo che si fonde lucente il tramonto con lo scorgere...

Un fiore appassito

UN FIORE APPASSITO Si, era proprio ieri, che mi dicevi: "Ti amo!'' Ma si sa, l'amore dimora nel battito del suo tempo, nell'attimo in cui lo senti , lo condividi,...

Anna Cappella e Phil Sine Die – Ti porterò

Un testo poetico e immagini suggestive in questo video. Spero vi piaccia e buona visione. A.C. Testo scritto da Anna Cappella e Phil Sine Die https://www.youtube.com/watch?v=ozmpKB8gEuk&feature=share

Sogno infranto

SOGNO INFRANTO I Non so quante volte ho cercato di ingannare la coscienza, incline a camminare sobria nei vicoli stretti della coerenza, senza trovare il largo della forza per oltrepassare l'insormontabile. Cosi,...

Credo quia absurdum

CREDO QUIA ABSURDUM   I   Pallide ore sbriciolate in secondi, come grani di un rosario stretto tra i polpastrelli delle dita stanche, allo scorrere di un fisso mistero,   che avvinto ad...