Caffè Babilonia

0
195

Marsha Mehran
Caffè Babilonia.

Marjan e le due sorelle più piccole in fuga dall’Iran, arriva in un villaggio irlandese ed apre un locale “Caffè Babilonia “, dove prima c’era una rinomata panetteria italiana.
Saranno le tradizionali ricette del suo paese, i profumi delle spezie e gli aromi accattivanti ad attrarre gli abitanti, ma dopo tanta reticenza.
( qualche ricetta è riportata nel libro)

A mettere gli occhi su quel locale per farne una sala da ballo adiacente al suo pub , era stato il boss, prepotente e despota, del paese, proprietario di molti locali, senza riuscirci.
Nonostante la diffidenza e i problemi che devono affrontare ( anche tra loro) , il locale resterà a loro.

È una bella storia, non facile per tre ragazze sole e con una vita da ricominciare da capo.
Soprattutto per Marjan che ha anche la responsabilità delle sorelle più piccole e non sempre morivate a lavorare per il locale.

La scrittrice ha dovuto lasciare l’Iran durante la rivoluzione khomeinista ( come le protagoniste) e con la famiglia si è rifugiata in Argentina.

Una storia densa di vissuti non facili , religiosi, amorosi e di integrazione in un paese completamente diverso.

Anna