Brivido d’amore

0
1427

Brivido d’amore”

di Maria Rosa Oneto 

 

Non ci sarà che il vento

a nutrire i nostri sogni.

Foglie divelte

nell’ultimo spasimo.

Affideremo al fruscio di libeccio

i ricordi di sempre,

la dolce melanconia

che le dita trattengono

sui tasti di una fisarmonica.

Passi di danza

rincorrono la luna,

la magia di una notte a fior di pelle,

il tocco della carne

sulla mano nuda.

Scopriremo il languore

del buio attorno.

Il silenzioso espandersi del respiro.

Abbracciati ad attimi eterni.

Storditi.

Aggrovigliati alla giostra dei sensi

Ballerini di un ritmo evanescente.

che all’alba il mare infrangerà

in un brivido d’amore.

 

.