Bologna, la dotta

0
1000

@Ladolcevitaly e Loscrivodame oggi passano per una città importante, la settima in Italia per dimensione:Bologna. Non sarebbe sufficiente un libro per raccontare Bologna. Ma non è il nostro scopo. Antichissima città universitaria, ospita numerosi studenti che ne animano la vita culturale e sociale.

Ha un centro storico tra i più grandi d’Italia caratterizzato dai famosi portici che sono tipici della città felsinea. Etruschi, Celti, Romani, Libero comune. Stato Pontificio, città risorgimentale e importante centro della Resistenza durante la seconda guerra mondiale, questi in breve i trascorsi di Bologna nei secoli con la caratteristica sempre presente di essere un centro culturale importantissimo anche grazie alla sua storica università.

Dicevamo dei portici, quasi 40km solo in centro e sono un lascito della forte espansione tardo medioevale e dell’esigenza di aumentare le cubature nei piani superiori. Nati per questa funzione divennero poi un luogo di aggregazione, socializzazione e scambi. La sua università sembra risalga addirittura al 1088, la più antica del mondo occidentale.

Bologna, which is located in Emilia-Romagna region, is a harmonious medieval medley with ancient origins, which date back to almost a thousand years before Christ.

#Bologna is very famous for its beautiful #towers (only 17 left over a hundred built through centuries), which represents the symbols of the city, but also for its marvelous porticos, and for the network of #canals which supplied energy in the past to make silk and grind wheat.
Although most of these were covered in the 1900’s, today it is still possible to find some of them.

Un cenno all’artigianato bolognese che è tra i più rinomati con l’abbigliamento, le ceramiche, gli arredi, i mobili d’arte, o mosaici. Ma non solo: Intagliatori, restauratori, orefici, liutai e lavoratori del tessile.

E’ quasi superfluo invitarvi a vederla, se ancora non siete capitati..Fede