Audizioni Xfactor terza parte

0
258

Eccoci alla terza parte delle audizioni Xfactor 2020, un format che sembra tornato a buoni livelli, almeno dalle prime due puntate, merito anche di Manuel Agnelli, Mika, Emma Marrone ed El Raton, che se la cavano, a mio parere, discretamente nel ruolo di giudice 

Dopo una prima puntata incentrata sui talenti per cosi dire classici, nella seconda puntata, abbiamo visto e sentito concorrenti talentuosi ma un po’ più fuori dalle righe. Siamo pronti a vedere chi passerà le audizioni nella terza puntata.

Si parte con un gruppo multietnico che presenta Enry Styles..

Yellow monday con “Watermallon sugar” suonato pulito, cantante con voce discreta e ben intonata. Bravi anche come complesso. Senza fronzoli, accordati e cantante con un bel timbro. 4 si meritati dai giudici.

Secondo concorrente già presentatosi 5 anni fa, con Mika già giudice. Ora ci riprova.

Angel gabriel marmoleyos con il suo pezzo “Collezionista di pioggia”. Voce particolare e, come dice Agnelli, strana nella sua particolarità. Piccola discussione tra Agnelli e Mika. Con El Raton che lo reputa molto delicato, troppo. Due si di Agnelli ed Emma ed anche Mika da il si e pure El Raton si convince. Rivedibile l’intonazione ma la particolarità conta 

Creola Sweathe Whether grande voce e pulizia alla chitarra, passata rapidamente. 4 si .

Cri. Con Shhh particolare ed intonato. Bravo. Passa anche lui. Anche qui han tagliato corto.

Cecilia Barra Caracciolo voce super con grande eleganza ed intonazione. 4 si. Da segnare. Notevole come intonazione e charme.

Blind  o Franco ( cieco ) da Perugia, ragazzo di periferia col suo inedito Cuore nero. Rapper particolare, bravo ed essenziale, senza voci modificate. La semplicità qui fa la differenza, ma anche il sentimento nella performance. 4 si.

Little pieces of marmellade con “one cup of happinines”. Rock!!, oh yeah, molto bravi voce alla Beastie Boys. In 2. Uno fa basso e chitarra l’altro batteria e voce. Ottima sinergia e bel pezzo. 4 si meritati.

Con promettimi di Elisa ecco Roccuzzo, voce acuta alla Mengoni e molta sensibilità, bella voce. Molto bravo. 4 si meritati. Come dice Mika molto vissuto e molto non detto nelle sue corde, la sua storoa di emigrante e la sua determinazione fanno il resto.

Vvendy con una cover di Madame di Renato 0. Particolari; un po’ hippy un po’ Beck. Creativi si ma poca voce dell’interprete. Per produzione e interpretazione originale del pezzo, passano con 4 si.

Lasciami andare di cmqmartina con un pezzo di  elettromusic personale, un bel pezzo originale. Funziona, personalità della ragazza che sa il fatto suo e prende 4 si.

The Charlestones di Trieste, gruppo Indie e Britpop. Diamons on the road. Gruppo molto british. Molto coerenti nel genere. 3 si su 4. Unico dubbio, poco malleabili? A me van bene così.

Mario Cirincione con “Rise like a Phoenix”. Voce sorprendente con acuti strepitosi. Passa molto bene con 4 si.

Cecile con il suo rap a voce bassa e il  pezzo Bitch boss. Qui si taglia corto. Passa. 

Etniche sigarette senza fumo interpretazione rappata da 4 si. Anche qui passaggio rapido.

Dorian con Paolo un pezzo al piano melodico da 4 si. Bella voce e interpretazione. Molto classico ma efficace.

Filippo Santi di Casalecchio con un pezzo degli stadio “Grande figlio di puttana”, molto giovane e armato di chitarra, con una bella voce rauca. Passa con 3 si no solo di Mika che lo vede un po’ impostato.

Ultima concorrente è Edda Mari, che insegna danza ai bambini. E scrive e canta sue canzoni. Porta la canzone “Male”. Intonata con un bel suono e ritmo. Molto urban e molto concreta. Brava. 4 si meritati.

Nel complesso la terza serata di audizioni si dimostra piacevole anche se con meno picchi di talento delle prime due. Vedremo nel proseguo chi la spunterà. Si prospetta una gara interessante.

L.D.