Asso di cuori

0
1147

di Lorenzo Dati

In cima alla torre ..pallida
osservi i monti.
Le foglie d’autunno fluttuano
nell’aria che vorticosamente litiga.
Il bosco giace malinconico
tra il silenzio rotto dal vento.
Senza alcuna rabbia,
cuore spezzato senti
l’aria smuoverti i capelli.
Sei pronta a volare come le
foglie leggere..non c’e sollievo
a ferite d’amore che trascinano
il cuore tra lampi d’ombra acuta.
Sale un apatico distacco
nelle tue membra.sul tuo viso di bambola..cala la sera. 
I monti osservano il torrione
e gli alberi tacciono..scende la notte..ora..il circo dei burattini,
dei pierrot farà razzia sulla
tua liberazione. .qualcuno capirà. 
Asso di cuori..alla luce del mattino..